IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cialente, Zonfa e Pezzopane ‘firmano’ la pizza ‘made in Italy’

Ultimo appuntamento per salvare la pizza [i]made in Italy[/i] questa mattina a L’Aquila. In occasione dell’inaugurazione del primo mercato agricolo stabile del capoluogo di regione, nel piazzale antistante il Carrefour di via Antonio Panella, Coldiretti ha promosso l’ultima tappa abruzzese della raccolta firme per chiedere l’inserimento dell’Arte della Pizza nella “Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità” lanciata a livello nazionale sulla piattaforma Change.org insieme all’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e alla fondazione UniVerde.

{{*ExtraImg_236926_ArtImgRight_300x225_}}Un appello a cui, questa mattina, hanno risposto anche il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e la senatrice Stefania Pezzopane, oltre allo chef stellato William Zonfa, che in visita al mercato agricolo hanno voluto mettere la propria firma a sostegno di una petizione che tutela non solo la pizza, ma, simbolicamente, tutto il made in Italy e suggellare la petizione di oltre 5 mila firme raccolte in Abruzzo in pochissime settimane.

«Il riconoscimento dell’Unesco ha un valore straordinario per l’Italia in quanto garantire l’origine nazionale degli ingredienti e le modalità di lavorazione significa difendere un pezzo della nostra storia, ma anche la sua distintività nei confronti della concorrenza sleale – commenta il direttore di Coldiretti Abruzzo Alberto Bertinelli – si pensi che in Italia quasi due pizze su tre (63 per cento) sono ottenute da un mix di farina, pomodoro, mozzarelle e olio provenienti da migliaia di chilometri di distanza senza alcuna indicazione per i consumatori. In tal senso, la petizione sostenuta da Coldiretti vuole ribadire ancora una volta il valore del made in Italy e il bisogno del nostro Paese di valorizzare le proprie produzioni e la loro origine a favore di tutta l’economia nazionale».

La raccolta di firme per la pizza made in Italy è stata svolta nell’ambito dell’inaugurazione del primo mercato agricolo stabile a chilometro zero dell’Aquila, promosso nell’ambito di due progetti del Gal Gran Sasso Velino – uno realizzato dalla cooperativa Prometeo in collaborazione con Coldiretti L’ Aquila, l’altro realizzato da Aprozoo – nel piazzale antistante il centro commerciale Carrefour di via Panella.

{{*ExtraImg_236927_ArtImgRight_300x225_}}All’interno del mercato, che sarà aperto ogni venerdì mattina dalle 8.30 alle 13.00, si troveranno tutte le eccellenze alimentari aquilane provenienti dalla rete di vendita diretta organizzata a marchio Campagna Amica, comprese carni fresche, salumi e formaggi con un apposito carrello frigo dedicato.

«Il nuovo mercato agricolo – ha evidenziato il direttore di Coldiretti L’Aquila Massimiliano Volpone – è stato molto richiesto dai consumatori del capoluogo di regione e consentirà di offrire le migliori specialità agroalimentari del territorio aquilano ai cittadini-consumatori attenti a tipicità, qualità e salubrità del cibo, favorendo sicuramente il rilancio dell’economia agricola provinciale».

X