IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Le Pagelle del Misde: Roma-Sampdoria 0-2

di Lorenzo Di Cola

La Roma di Garcia esce sconfitta tra i fischi dell’Olimpico da una grande Sampdoria, che porta a casa tre punti preziosissimi grazie alle reti di De Silvestri e Muriel.

ROMA

DE SANCTIS 6: dopo aver insegnato a Viviano come si vince, non riesce a neutralizzare gli unici tiri che riceve e subisce due goal. INCOERENTE

TOROSIDIS 6: nel secondo tempo, viene inquadrato per la prima volta al momento del cambio, quando appare sfinito pur avendo giocato tre palloni. IMPALPABILE – dal min. 72 LJAJIC 5.5: prova a tirare in porta ma cicca il pallone come i calciatori che si esibiscono sui campi amatoriali. LISCIO

ASTORI 5: azzecca un paio di diagonali ma, quando iniziano a domandargli cosa siano bisettrici e tangenti, va in crisi. NON È UN’OPINIONE

YANGA-MBIWA 5: sul contropiede che porta al 2-0, dimostra tutti i propri limiti difensivi seguendo il pallone come fosse una bella donna. INNAMORATO

HOLEBAS 5.5: regge fisicamente Eder ma, in quanto a tecnica, dimostra di non essere superiore ad un lavavetri che staziona su Viale Castrense. IMPROVVISATO

FLORENZI 5.5: sul goal dell’1-0, Eto’o lo invita a guardare un asino che vola. Dopo pochi secondi, la Samp va in vantaggio. INGENUO

PJANIC 4: fa infuriare i tifosi giallorossi, KEITA 5: non contento dei fischi dell’Olimpico e dell’ammonizione appena ottenuta, applaude l’arbitro e si fa espellere per peggiorare ulteriormente la situazione della Roma. COLTELLO NELLA PIAGA

TOTTI 6: il gesto (tecnico) più bello della sua serata è la carezza che rivolge ad una ragazzina diversamente abile prima del match. CAMPIONE – dal min. 64 VERDE 6: nonostante l’età, porta freschezza, entusiasmo ed energia ad una Roma completamente spenta. LINEA VERDE

ITURBE 5: valeva 30 milioni, era considerato una grande promessa, sembrava un grande campione. Esatto, era. URBE – dal min. 68 DOUMBIA 5.5: si nota soltanto per le grandi orecchie, per colpa delle quali non riesce a colpire di testa come dovrebbe. DUMBO

GERVINHO 5.5: nel primo tempo insidia più volte Vivano, presentandosi a tu per tu con il portiere e togliendosi la fascia dei capelli prima di calciare. SPAVENTAPASSERI

SAMPDORIA

VIVIANO 8: l’unica cosa che non riesce a parare è Pjanic che, dopo un’occasione fallita, prova a cibarsi della rete. DIGA

DE SILVESTRI 7: dimostra l’accanimento del tifoso laziale che segna contro la Roma: esulta come se avesse deciso una finale di Champions e corre sotto la curva Nord. NOSTALGICO

SILVESTRE 6,5: dopo un passato tra le fila di Inter e Milan, approda finalmente in una grande squadra. MATURATO

ROMAGNOLI 7: dopo la militanza nella Roma, torna all’Olimpico da gladiatore consumato ed insegna ai rispettivi colleghi come si difende un’area di rigore dalle legioni nemiche. MILITE NOTO

REGINI 7: costringe Viviano al primo grande miracolo della serata con un retropassaggio che Gervinho, per poco, non riesce ad intercettare. SUICIDA

SORIANO 6: da buon Genovese acquisito, decide di non regalare nessun pallone ai centrocampisti giallorossi, tenendoli tutti per sé. TIRCHIO

PALOMBO 6.5: riesce a parare l’unico pallone sul quale non riesce ad arrivare un insuperabile Viviano. SARACINESCA

OBIANG 6: cerca Kakà per dargli il cinque e girare il remake di una nota pubblicità. Non trovando il Brasiliano, si accontenta di Okaka ma l’abbinamento di colori non riesce. DON’T YOU RINGO – dal min. 64 DUNCAN 6.5: entra bene in partita, divertendosi a suo piacimento con i difensori della Roma. AGEVOLATO

EDER 6.5: sui lanci lunghi dei compagni, si arrampica sui difensori della Roma per arrivare su tutti i palloni. EDERA – dal min. 92 WSZOLEK sv

ETO’O 7.5: scende in campo con il bastone ma, comunque, riesce a dribblare gli immobili giocatori della Roma. NONNO

OKAKA 5.5: Ronaldo si faceva chiamare “O Fenomeno”; l’ex giallorosso, invece, per passare inosservato si autoproclama “O KAKA”. O REY – dal min. 74 MURIEL 7: corre lungo le linee del campo da Rugby, prova il drop ma prende il palo. Permette comunque alla Samp di raddoppiare e regala all’Olimpico un’azione da Rugby decente dopo lo squallore di Italia-Francia. ALA

SEGUI LE PAGELLE DEL MISDE SU FACEBOOK:

[url”https://www.facebook.com/pages/Pagelle-del-Misde/310198919161369?fref=ts”]https://www.facebook.com/pages/Pagelle-del-Misde/310198919161369?fref=ts[/url]

X