IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

17 milioni di euro a 123 comuni abruzzesi

Un esame di merito sulle procedure e sullo stato di avanzamento dei progetti e un’azione di sollecito verso ogni Comune ricordando il rispetto delle scadenze imposte dall’Europa.
Con questa finalità il Presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, ha convocato a Palazzo Silone, all’Aquila, questa mattina, i sindaci dei Comuni inseriti nelle priorità regionali sul progetto da finanziarsi con risorse residuate dai fondi del programma Pain, quota Mezzogiorno, deliberazione CIPE n.78/2012.

Presenti anche il Direttore generale, Cristina Gerardis, il Capo Dipartimento della Presidenza, Giovanni Savini e Claudio Ruffini, Area di staff della Presidenza. L’attribuzione dei fondi è pari a 16,9 milioni di euro. Il Presidente ha voluto delineare linee di indirizzo già in questa fase di programmazione dei fondi finalizzate a sollecitare nei Comuni interessati formule organizzative e procedurali che ‘[i]garantiscano tempestività, precisione e oculatezza nella spesa e legittimità di azione[/i]’. Nel ricordare la scadenza del 31 dicembre quale ‘obbligo vincolante imposto dall’Europa’, ha voluto esaminare con ciascun Comune intervenuto anche lo stato dei danni e di emergenza causato dal maltempo ed ha sollecitato i primi cittadini sull’individuazione di altri interventi capaci di generare crescita e sviluppo.

{{*ExtraImg_235624_ArtImgRight_300x194_}} «Chiedo a ogni sindaco – ha detto D’Alfonso – di stimare i problemi o i punti di forza del proprio territorio. Parlate con la struttura tecnica, fatevi un’idea di cosa la vostra realtà si può attendere dalla decisione pubblica o per liberare valori o per fronteggiare drammi, dopodichè ci incontreremo per avviare una nuova stagione di programmazione e attuazione. Vi chiedo di concepire subito l’obiettivo, curare la progettazione, attivare le procedure e fare in modo che mai si verifichi quello che troppo spesso avviene: ossia diventa più faticoso stare dietro alle carte che trovare i soldi e realizzarle.

Un disallineamento, insomma, tra realtà dei fatti e quello che si scrive sulle carte. Pensiamo a come ‘emilianizzare’ la viabilità per esempio. Cominciate a guardarvi dentro, cos’è che vale del vostro territorio. Vi inonderemo, ad esempio, di piste ciclabili anche verso l’interno facendo ciclovie che, se hanno caratteristiche di bellezza, possono diventare cicloturismo».

Questo l’elenco dei progetti da finanziare:
Ristrutturazione campo sportivo- Comune di Tornimparte-€ 524.197,00, Ristrutturazione campo sportivo-Comune Magliano dei Marsi- € 94.500,00, Ristrutturazione e realizzazione campo sportivo-Comune di Raiano-€ 100.000,00, Completamento area turistico-sportiva-Comune di Carapelle Calvisio-€ 100.000,00, Realizzazione di strutture e infrastrutture per l’incentivazione delle attività sportive-Comune di Ortucchio-€ 100.000,00, Valorizzazione stadio comunale-Comune di Castel di Sangro-€ 80.000,00, Completamento struttura sportiva-Comune di Celano-€ 100.000,00, Riqualificazione impianto sportivo Comune di Rocca Pia-€ 60.000,00, Impianto sportivo-Comune di Castellafiume-€ 49.990,00, Completamento centro sportivo comunale-Comune di Civitella Roveto-€ 50.000,00, Adeguamento impianto sportivo-Comune di San Benedetto dei Marsi-€ 50.000,00, Adeguamento impianto sportivo-Comune Rocca di Cambio-€ 100.000,00, Cittadella dello Sport-Comune di San Giovanni Teatino-€ 300.000,00, Lavori di impiantistica sportiva-Comune di Paglieta-€ 300.000,00, Lavori di adeguamento campo di calcio comunale-Comune di Vasto- 700.000,00, Completamento spogliatoi impianto sportivo-Comune di Castel Frentano-€ 100.000,00, Palestra polifunzionale polo scolastico-Comune di San Salvo-€ 500.000,00, Palestra polivalente rione Marina-Comune di San Salvo-€ 300.000,00, Completamento e adeguamento campo di calcio-Comune di Miglianico-€ 550.000,00, Completamento struttura sportiva comunale-Comune di Capitignano-€ 15.000,00, Riqualificazione impianto sportivo-Comune di Campo di Giove-€ 15.000,00, Completamento struttura sportiva comunale-Comune di Cappadocia-€ 15.000,00, Rifacimento impianto di calcetto-Comune di Oricola-€ 26.000,00; Potenziamento e completamento impianto sportivo-Comune di Luco dei Marsi-€ 159.216,00, Ristrutturazione e messa in sicurezza impianto sportivo-Comune di Anversa degli Abruzzi-€ 150.000,00 , Progetto di ristrutturazione Teatro Michetti-Comune di Pescara- -€ 973.603,00, Rifunzionalizzazione Castello Dellamonica-Comune di Teramo-€ 2.114.494,00, Recupero ex Colonia Stella Maris-Provincia di Pescara-€ 1.000.000,00, Completamento di porzione dell’edificio Sala polivalente -Comune di Paglieta-€ 300.000,00, Polo culturale, Parco della Scienza – comune di Teramo-€ 50.000,00, Riqualificazione piazzale area scolastica e Belvedere Castello Ducale-Comune di Crecchio-€ 500.000,00, Recupero antichi percorsi-Comune di Trasacco-€ 100.000,00, Ristrutturazione e adeguamento sismico ex Municipio-Comune di Castel Frentano-€ 500.000,00, Ristrutturazione della sala poliuso del Comune-Comune di Montazzoli-€ 115.000,00, Città della Musica-Comune di Pescara-€ 300.000,00, Interventi di manutenzione straordinaria sistema fognario-Comune di Pescara-€ 2.800.000,00, Realizzazione di tratto di rete fognaria-Comune di Castel di Sangro-€ 265.000,00, Realizzazione di tratto di rete fognaria-Comune di Ofena- € 150.000,00, Progetto di chiusura ex discarica-Comune di Campotosto- € 150.000,00, Bonifica ambientale microdiscarica- Comune di Carsoli-€ 40.000,00, Bonifica discarica-Comune di Tollo-€ 550.000,00, Lavori di sistemazione strada comunale Ponte Adelina-Comune di Scoppito-€ 120.000,00, Opere di completamento per il consolidamento versante nord interessato da dissesto-Comune di Ancarano-€ 1.285.000,00, Lavori di sistemazione frana in località Villa Bizzarri-comune di Torano Nuovo- -€ 300.000,00, Lavori di consolidamento dell’abitato di Quadraccioni per dissesto idrogeologico-Comune di Cellino Attanasio-€ 346.000,00, Interventi di messa in sicurezza dell’abitato di Poggio-Comune di Carsoli-€ 60.000,00, Interventi di messa in sicurezza collegamento viario con il ponte- Comune di Ortona- € 360.000,00.

———-

«Questa mattina, come si legge nella fitta agenda del Presidente, D’Alfonso incontrerà i Comuni interessati alla riassegnazione delle risorse ex Pain. Vorremmo sapere come e se il Governatore della Regione Abruzzo spiegherà agli amministratori locali che grazie alla sua vanità sono stati sprecati ben 7 mesi di tempo». E’ quanto si chiedono i Consiglieri di Forza Italia Lorenzo Sospiri, Mauro Febbo, Gianni Chiodi, Paolo Gatti e Emilio Iampieri.

«Per la precisione – rimarca il Consigliere Mauro Febbo – le 7 Delibere approvate dal Governo Chiodi tra marzo e maggio 2014, assegnavano risorse residue (ex Pain), dopo un lungo lavoro di programmazione, solo in favore dei territori delle 4 province abruzzesi per un totale di 16 milioni 918 mila euro. Previsti importanti interventi nella provincia di Chieti come l’adeguamento sismico di edifici comunali, la realizzazione di impianti destinati ad attività sportive e ricreative e riqualificazioni urbane. La revoca voluta da D’Alfonso (DGR n. 465 dell’8 luglio 2014) era stata duramente contestata dal gruppo di Forza Italia che la riteneva un provvedimento immotivato, illegittimo e “arrogante” tant’è che il 6 agosto 2014 era stato convocato in Commissione di Vigilanza lo stesso Direttore Sorgi (che aveva firmato la revoca in autotutela)».

«Vorrei ricordare che quei fondi – prosegue Sospiri – erano stati recuperati dal Governo di centrodestra e destinati alla realizzazione di opere importanti, sulla base delle indicazioni provenienti dai territori stessi. Basti pensare al finanziamento di 2,8 milioni di euro per il Piano antiallagamenti della Città di Pescara o a quello di 1 milione di euro per l’ex Stella Maris a Montesilvano. Forza Italia pertanto, tramite il Consigliere Iampieri, ha coordinato i ricorsi al Tar da parte delle amministrazioni destinatarie delle preziose risorse. D’Alfonso, come spesso ci ha abituato, ha fatto marcia indietro facendo approvare una nuova Delibera (n.660 del 14 ottobre 2014), che ha messo in evidenza come sia stato operato un evidente e clamoroso “[i]copia e incolla[/i]” rispetto alle indicazioni della Giunta precedente».

«A cosa è servito perdere ben 7 mesi di tempo invece di riconoscere la bontà della programmazione del Governo di centrodestra e l’effettiva necessità delle opere indicate? Si chiedono i Consiglieri di Forza Italia, Il Presidente della Regione lo spiegherà ai Sindaci e ai Comuni che attendevano quelle risorse? Come avrà motivato una scelta tanto insensata?».

«I Comuni d’Abruzzo, depositari di questi interventi – rimarca Paolo Gatti – si trovano adesso nella difficoltà di avere tempi risicatissimi nella progettazione degli interventi e poi per la rendicontazione. Dopo aver perso tempo prezioso bisognerà valutare con attenzione e spirito costruttivo gli aspetti burocratici, per non vanificare interventi rilevanti tanto attesi dai nostri territori».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X