IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Furti al cimitero, arrestati due aquilani

Immediata risposta della Polizia di Stato al fenomeno dei furti di rame che sta interessando il capoluogo abruzzese. Nella serata di ieri le Volanti hanno infatti arrestato due giovani del posto, di 35 e 32 anni, sorpresi a rubare rame all’interno del cimitero.

Il fenomeno, iniziato qualche giorno fa, ha dell’incredibile, considerato che gli ‘incursori’ non hanno mostrato nemmeno il rispetto di un luogo sacro, ritenendo verosimilmente di poter agire indisturbati all’interno del cimitero cittadino. Per loro sfortuna, dove i sistemi antifurto risultano inutili, ancora una volta si dimostra efficace l’opera dei cittadini.

Così i due giovani, un uomo e una donna, intenti ad ammucchiare rame nei pressi del Monumento ai Caduti per poi caricarlo sulla macchina sono stati notati da un cittadino che ha chiamato il 113. I poliziotti, giunti sul posto, si sono appostati nei pressi dell’auto segnalata, all’interno della quale, secondo quanto riferito dagli investigatori, vi era tutta la refurtiva – circa 30 chilogrammi di rame – e poco dopo ne hanno bloccato gli utilizzatori, due cittadini italiani che sono stati arrestati per concorso in furto aggravato dalla violenza sulle cose.

Nella perquisizione, precisano gli investigatori, «sono stati rinvenuti alcuni oggetti utilizzati per commettere il reato, quali un piede di porco, una pinza, un coltellino e guanti in lattice».

L’autovettura, un’utilitaria di colore bianco, che è stata sequestrata, era in realtà già colpita da un fermo amministrativo da parte di Equitalia per una cartella esattoriale non pagata di 1600 euro e quindi non avrebbe dovuto circolare.

X