IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Meteo: aria artica sull’Abruzzo previsioni

La nostra Penisola risulta interessata da un’intensa perturbazione

sospinta da masse d’aria fredda di origine polare marittima che, nel

corso delle prossime ore, continuerà a determinare intensi episodi di

maltempo su gran parte delle regioni centrali e sulla nostra Regione,

dove sono attese piogge diffuse, intense e persistenti lungo la fascia

costiera e collinare prossima alla costa, forti venti di bora con

raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, copiose nevicate al

disopra dei 500-600 metri, in ulteriore calo nel corso della giornata

intorno ai 300-400 metri ma, localmente, anche a quote più basse.

Una

situazione molto insidiosa per la nostra Regione poiché il maltempo

continuerà a manifestarsi almeno fino alla mattinata di venerdì,

interessando soprattutto il settore centro-orientale e la Valle

Peligna.

Una graduale attenuazione dei fenomeni è prevista a partire

dalla seconda metà della giornata di venerdì, specie lungo la fascia

costiera, mentre continuerà a nevicare sulle zone interne e montuose,

anche a quote collinari.

Lento e progressivo miglioramento delle

condizioni atmosferiche nel corso del fine settimana, anche se

permarrà la possibilità di annuvolamenti e occasionali

precipitazioni sul settore orientale della nostra Regione.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di tempo

perturbato con piogge diffuse, intense e persistenti lungo la fascia

costiera e sulle zone collinari prossime alla costa, nevicate

inizialmente al disopra dei 500-600 metri, in ulteriore calo nel corso

della giornata intorno ai 300-400 metri (localmente anche a quote più

basse, specie nel Pescarese e nel Teramano), con accumuli notevoli al

disopra dei 500 metri.

Previsti forti venti di bora con raffiche

localmente superiori ai 70-90 Km/h, specie sul settore

centro-orientale e lungo la fascia costiera con conseguenti violente

mareggiate. Maltempo che proseguirà almeno fino alla mattinata di

venerdì.

SULL’ABRUZZO STA CADENDO ACCUMULO DI ACQUA CHE NORMALMENTE SI REGISTRA IN UN MESE DI PRECIPITAZIONI – Raffiche di vento fino a 90 chilometri orari e accumuli di acqua che hanno già raggiunto i livelli che di solito si registrano in un mese.

Giovanni De Palma, esperto di AbruzzoMeteo.org, fa il punto sulla situazione maltempo e sottolinea che «nelle prossime ore e fino a domani ci saranno ancora perturbazioni intense e piogge diffuse, con tutti i conseguenti disagi. Attenzione alla neve: nel Teramano – dice – scenderà fino a 100-200 metri, nel pescarese 300-400. Copiose nevicate oltre i 500 metri soprattutto sui versanti orientali».

Intanto il Centro Funzionale d’Abruzzo ha emesso delle informative ai sindaci e agli enti interessati comunicando che i livelli idrometrici dei fiumi Alento, Piomba, Foro e Sagittario «segnalano il superamento della soglia di preallarme e sono in graduale aumento verso la soglia di allarme. Le persistenti condizioni di tempo instabile – dice la Protezione civile – richiedono l’attivazione del monitoraggio nelle aree del territorio esposte al rischio esondazione. Si raccomanda di mettere in atto le azioni previste nel Piano Comunale di Emergenza».

X