IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: Chiodi e Di Nicola nel dopo gara

di Claudia Giannone

Presidente e direttore dell’area tecnica ai microfoni della stampa per illustrare il match appena disputato e il periodo che la compagine rossoblù sta passando: il primo a prendere la parola è il numero uno aquilano Corrado Chiodi, che oltre ad esaminare ciò che è stato fatto, risponde anche alle insistenti domande del pubblico locale sul tecnico.

«Abbiamo avuto un po’ di sfortuna. Non possiamo rimproverare niente a nessuno, i ragazzi hanno dimostrato di avere volontà e orgoglio. Il Pontedera ha confermato di essere un’ottima squadra, penso che possiamo ritenerci soddisfatti. Ci possono essere degli episodi in cui un pizzico di fortuna può fare la differenza».

«Sono contento di aver ritrovato il gruppo – ha affermato – ora c’è più serenità. Bisogna crescere e rimettere in ordine quelle piccole schermaglie che hanno dato fastidio nel trascorso. Zavettieri? Comunque vadano le cose, il mister rimarrà fino alla fine del campionato, a meno che non sia lui a voler andare via. Il nostro impegno è sempre costante, i problemi subentrano dall’esterno e si ripercuotono sul calcio».

Prosegue Ercole Di Nicola, fiducioso nei confronti della squadra e della stagione che si presenta dinanzi agli occhi della società.

«Ci aspettavamo una vittoria per rilanciarci in classifica, ma intanto abbiamo ricominciato a imporre il nostro gioco e abbiamo tentato con diverse palle goal. Abbiamo trovato un portiere in vena di miracoli ed un eurogol che ha tagliato le gambe alla nostra squadra. Sapevamo che loro erano aggressivi».

«In allenamento alcuni giocatori hanno fatto meglio di altri. La brutta partita di Lucca ha messo a nudo le nostre lacune. Questo è un campionato che non ammetteva passi falsi – ha concluso – ma noi ne abbiamo fatti. Ora non possiamo più sbagliare».

X