IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Abruzzo nella bufera, in arrivo vento e neve previsioni

«Sulla nostra Penisola la pressione è in diminuzione a causa

dell’avvicinamento di un’intensa perturbazione di origine nord atlantica, sospinta da masse d’aria fredda di origine polare marittima che, a partire dalle prossime ore, favorirà un progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche inizialmente al centro-nord ma, da stasera-notte il maltempo si intensificherà soprattutto al centro-sud, a causa della formazione di un profondo minimo depressionario sulle regioni centrali che, nel corso della

giornata di giovedì, darà luogo a intense condizioni di maltempo anche sulla nostra Regione dove sono attese piogge diffuse, forti venti di bora, mareggiate e nevicate fino a bassa quota». A segnalarlo sono gli esperti di AbruzzoMeteo.

«In particolare – spiega AbruzzoMeteo – a partire dal pomeriggio, assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità a partire dalla Marsica e dall’Aquilano con

precipitazioni in intensificazione, localmente anche a carattere temporalesco e nevicate inizialmente al disopra dei 1200-1400 metri. Nuvolosità e fenomeni in estensione verso il settore centrale e orientale entro il tardo pomeriggio-sera mentre, a partire dalla tarda nottata, assisteremo ad un ulteriore peggioramento delle condizioni

atmosferiche a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda che

favoriranno un progressivo abbassamento della quota neve intorno ai 500-700 metri sul settore occidentale, soprattutto nelle prime ore di domattina. Aria fredda che si estenderà anche sul versante orientale dove, nella giornata di giovedì, sono attese intense condizioni di

maltempo con piogge diffuse lungo la fascia costiera, localmente anche abbondanti e persistenti, nevicate intorno ai 600-800 metri, in graduale calo entro la serata intorno ai 300-400 metri ma, occasionalmente, anche a quote inferiori, specie durante i forti rovesci. Dalla mattinata di giovedì, inoltre, è previsto un deciso rinforzo dei venti di bora e tramontana con raffiche localmente superiori ai 70-80 Km/h, specie lungo la fascia costiera e collinare, con conseguenti violente mareggiate. Una graduale attenuazione dei fenomeni è prevista nel corso della giornata di venerdì ma, a causa dell’ulteriore calo delle temperature favorito dal continuo afflusso

di aria fredda dai vicini Balcani, saranno possibili rovesci, anche nevosi al disopra dei 300-400 metri ma, localmente anche a quote più basse. Tempo freddo ed instabile almeno fino alla giornata di sabato».

«Sulla nostra Regione – precisano gli esperti di AbruzzoMeteo – si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con annuvolamenti sul settore occidentale e banchi di nebbia nelle valli interne. Dalla tarda mattinata assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità a partire dalla Marsica e dall’Aquilano con rovesci in intensificazione, localmente a carattere temporalesco, in estensione, entro la tarda serata, verso il settore centro-orientale. Nevicate sui rilievi inizialmente a quote superiori ai 1200-1400 metri ma dalla tarda nottata è previsto l’arrivo di aria fredda che favorirà un progressivo abbassamento della quota neve dapprima sulla Marsica e nell’Aquilano intorno ai 500-700 metri. Nella giornata di giovedì assisteremo ad un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche, in particolar modo sul settore orientale e sulla Valle Peligna con piogge diffuse, anche intense e persistenti lungo la fascia costiera, forti venti di bora, mareggiate e nevicate

in calo a quote collinari. Previste copiose nevicate sulle zone montuose, pedemontane e alto-collinari.

Temperature in temporaneo aumento nelle prossime ore, ma da

stasera-notte è attesa una generale e sensibile diminuzione.

Venti inizialmente deboli occidentali o sud-occidentali con rinforzi, specie nel pomeriggio. Da domani tenderanno a provenire dai quadranti nord-orientali, rinforzando fino a burrasca. Mare inizialmente quasi calmo o poco mosso, ma la tendenza è verso un graduale aumento del moto ondoso. Rapido aumento del moto ondoso nella giornata di giovedì con violente mareggiate».

X