Quantcast

L’Aquila, una delibera per il territorio dopo 30 anni

Su proposta dell'Assessore Pietro Di Stefano, la Giunta comunale ha approvato una delibera concernente “PRG Generale – Norme tecniche di attuazione art. 30 bis Zone di cessione perequativa degli standard urbanistici, in variante al PRG ai sensi dell'art. 10 L.r. 18/83 nel testo in vigore – Approvazione controdeduzioni ( L.R. 12.04.1983, Art.10, co.5, nel testo in vigore).

Nello specifico la delibera, che è stata trasmessa al Presidente del Consiglio Comunale per l'iscrizione all'o.d.g. di una delle prossima sedute, riguarda l'approvazione delle controdeduzioni alle osservazioni alla variante delle aree c.d. “a vincolo decaduto” e di recepimento dei pareri e nulla osta necessari.

Dopo il Consiglio, la variante sarà inviata alla Provincia dell'Aquila per la verifica del non contrasto con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, cui seguirà l'approvazione definitiva.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

«Si tratta – ha dichiarato l'assessore alla Pianificazione e Ripianificazione del Territorio, Di Stefano - del secondo passaggio del Consiglio avendo il Comune pubblicato la variante a suo tempo approvata, ricevuto le osservazioni e analizzato la controdeduzione alle stesse. Dopo questo passaggio ed il certificato di non contrasto della Provincia, si potrà tornare in Consiglio per l'ultimo passaggio. Questo percorso, mette fine a 30 anni di disattenzione del Comune sul problema che aveva generato decine e decine di commissariamenti».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});