Lea, Paolucci: «Abruzzo vicino a piena adempienza»

Più informazioni su

«La griglia Lea (Livelli essenziali di assistenza) predisposta sulla base di documenti presentati dalla Regione Abruzzo ha ottenuto un punteggio di 152 punti contro i 145 del 2012». Lo comunica l'assessore alle Politiche della salute, Silvio Paolucci, dopo le valutazioni effettuate dal Comitato Lea presso il ministero della Salute.

«Il Comitato - sottolinea l'assessore Paolucci - promuove gli sforzi del sistema sanitario abruzzese. Mai l'Abruzzo ha avuto un punteggio così alto e questo avanzamento sulla griglia Lea e la quasi totalità del giudizio di adempienza sui restanti punti danno atto del miglioramento dell'assistenza sanitaria abruzzese. Dopo il consolidamento dell'equilibrio finanziario i passi avanti sulla qualità del servizio sanitario ci consentiranno l'uscita dal Piano di Rientro. Le riforme che stiamo portando avanti, come quelle relative alla riorganizzazione dei punti nascita, la riconversione delle strutture territoriali aumentando l'offerta sanitaria per la popolazione più fragile, sono sicuro consentiranno all'Abruzzo il totale raggiungimento degli obiettivi Lea».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Nel corso della seduta del comitato Lea si è discusso su alcuni adempimenti da perfezionare che «derivano da criticità pregresse», come «la prevenzione con gli screening, le coperture vaccinali e la tutela della salute sui luoghi di lavoro, l'emergenza e urgenza con i tempi target oltre soglia di accettabilità». «Criticità emerse in passato e mai sanate. Poche invece - aggiunge Paolucci - le criticità sui flussi, mentre sui punti nascita è stato molto apprezzato il passo avanti fatto con il decreto 10/2015: ora il Comitato Lea si aspetta un cronoprogramma di riorganizzazione del percorso nascita».

«Per l'Abruzzo si sta aprendo una nuova pagina - conclude l'assessore - e anche il ministero sta certificando questi miglioramenti».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Più informazioni su