Vertenza Afm, sindacati chiedono piano riorganizzazione

«La presentazione di un piano di riorganizzazione che contempli l’esatta definizione degli organici, gli orari delle farmacie comunali, la riapertura della farmacia di Santanza e servizio mensa» è stata chiesta dalle organizzazioni sindacali e dalle Rsu nel corso dell’ultimo riunione con i vertici dell’Azienda farmaceutica municipale (Afm).

«Nell’incontro con il presidente, Giorgio Maschiocchi, e il direttore amministrativo, Roberto Fontana - dichiara Elvezio Sfarra, responsabile Cisl dell’Aquila - sono state affrontate le tematiche relative alla riorganizzazione dell’azienda stessa, con particolare riferimento ad alcuni temi di sostanziale importanza per i cittadini e per i lavoratori, quali la definizione degli organici dell’Afm, in relazione ai servizi all’utenza, nella previsione di orari di apertura quanto più ampi possibili delle farmacie. Si è discusso, inoltre, della riapertura della farmacia di Santanza, che dal 2009 opera all’interno di un container. Un provvedimento che consentirebbe di migliorare notevolmente l’offerta dell’azienda in un quartiere molto popolato e di porre fine ai sacrifici degli operatori».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Punti sui quali i sindacati chiedono ulteriori chiarimenti all’azienda, che si è impegnata a fornire in tempi brevi un progetto di riorganizzazione complessivo. «Abbiamo sollecitato la definizione di un piano dettagliato - conclude Sfarra - che porti alla massima funzionalità dei servizi dell’azienda, che resta l’obiettivo principale da raggiungere. Su questo c’è già un impegno verbale del management dell’Afm, che convocherà a breve un ulteriore incontro».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});