Quantcast

Le Pagelle del Misde: Juventus-Milan 3-1

Più informazioni su

di Lorenzo Di Cola

Dopo la vittoria dell'andata, la Juventus conferma la propria superiorità sul Milan vincendo anche la gara di ritorno, questa volta per 3-1. Dopo il goal in avvio del febbricitante Tevez ed il pareggio di Antonelli, i bianconeri chiudono i conti con i goal di Bonucci e Morata.

JUVENTUS

BUFFON 6.5: viene svegliato di soprassalto da Pazzini che prova a trafiggerlo con un sinistro a mezz'altezza. Compiuto il miracolo della serata, torna a sognare Ilaria D'Amico. SAN VALENTINO

PADOIN 5.5: Allegri gli offre la possibilità di misurarsi con avversari del suo livello ma non coglie la palla al balzo e non arriva alla sufficienza. PRINCIPIANTE

BONUCCI 7: segna il goal del 2-1 e dimostra alla curva bianconera che si sta allenando (senza successo) anche nella disciplina olimpica del salto dei cartelloni pubblicitari. DUTTILE

CHIELLINI 6.5: il gomito più duro della Maremma colpisce ancora e riesce a mietere vittime senza essere beccato dal giudice sportivo. SERIAL KILLER

EVRA 6.5: sembra essere tornato il giocatore dei tempi dello United, famoso per i commerci clandestini intrattenuti nel porto di Manchester. TRAFFICHINO

MARCHISIO 7: sul goal del 3-1 prende la stecca e punta la buca d'angolo. Soltanto il palo, che respingerà sui piedi di Morata, gli nega la gioia del goal. CARAMBOLA - dal min. 84 OGBONNA sv

PIRLO 5.5: inizia la gara col coltello tra i denti dopo aver visto il Milan in campo ed Allegri in panchina. Quando scopre che il Mister livornese allena la Juventus, torna a giocare con la maglia rossonera. MERCENARIO

POGBA 6: non gioca ai suoi livelli, è vero. Riesce comunque a mandare dall'oculista i difensori del Milan dopo un paio di giocate degne del suo repertorio. VIRUS

VIDAL 5.5: quando viveva ancora in Cile, nelle sparatorie si gettava a terra fingendosi morto per non essere ucciso. Ad ogni petardo lanciato, il bianconero fa lo stesso. SVENUTO

TEVEZ 7: scende in campo con 38 e mezzo di febbre e la borsa dell'acqua calda ma riesce comunque ad essere decisivo. ETERNO - dal min. 91 LLORENTE sv

MORATA 7: quando giocava in strada da bambino, i suoi amichetti segnavano 30 goal a partita. Lo Spagnolo, per la prima volta in vita sua, riesce a confezionare un goal e un assist nello stesso match. SBLOCCATO

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

MILAN

DIEGO LOPEZ 7: dopo aver visto il derby di Madrid, in cui il suo "vice" Casillas prende ben quattro scoppole, pensa che difficilmente potrà andargli peggio. I fatti gli daranno ragione. FILO DI LANA

ZACCARDO 5: è tornato il giocatore di Germania 2006, odiato dai propri tifosi e conosciuto per i suoi autogoal improbabili. VECCHIA GLORIA - dal min 78 RAMI sv

ALEX 5: quando Inzaghi comunica alla squadra la formazione che scenderà in campo, il difensore si lamenta dicendo che vorrebbe restare tutto il giorno in una vasca. BRITTI

PALETTA 6: Allegri ripete ai suoi attaccanti di colpirlo centralmente, nella zona in cui il neodifensore del Milan non ha capelli. TRAFORO

ANTONELLI 6.5: sul goal dell'1-1 salta per colpire di testa e rimane sospeso in aria quando capisce che l'occhio destro di Marotta lo stava puntando. La palla gli sbatte sulla nuca e si insacca in goal. FERMO IMMAGINE

POLI 6: Inzaghi lo sostituisce perché gioca bene ed è l'unico che offre intensità e grinta al centrocampo rossonero. PRESO DI MIRA - dal min. 61 BONAVENTURA 5.5: poco dopo l'intervallo, Barbara Berlusconi chiama Super Pippo e lo obbliga a gettare nella mischia l'ex giocatore dell'Atalanta. RACCOMANDATO

MUNTARI 4.5: a chi lo critica di non essere degno della fascia di capitano del Milan, il Ghanese risponde di essere stato un giocatore dell'Inter del Triplete. MAZZARRI

ESSIEN 4: del roccioso centrocampista che apprezzammo ai tempi del Chelsea è rimasta soltanto l'ombra, anch'essa nera. SHADOW

CERCI 5: dopo aver scaldato la panchina dell'Atletico per diversi mesi, torna nel calcio che non conta e dimostra di starci alla grande, inserendosi perfettamente nel contesto di un Milan in crisi. RETROCESSO

HONDA 5.5: si finge ancora impegnato nella Coppa d'Asia ma, quando Inzaghi lo incontra al ristorante giapponese con Nagatomo, lo richiama e lo costringe ad aggregarsi al gruppo. SGAMATO

MENEZ 5.5: marca Tevez su un calcio d'angolo e viene contagiato dal virus che ha colpito l'Argentino. MALATO - dal min. 36 PAZZINI 6: dopo il pugno ricevuto anni fa da Muslera, che gli procurò una frattura del setto nasale, il Pazzo viene colpito nuovamente da Chiellini, che stavolta lo costringe all'intervento ai turbinati. BOMBARDATO

SEGUI LE PAGELLE DEL MISDE SU FACEBOOK:
[url"https://www.facebook.com/pages/Pagelle-del-Misde/310198919161369?fref=ts"]https://www.facebook.com/pages/Pagelle-del-Misde/310198919161369?fref=ts[/url]

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Più informazioni su