Quantcast

Lavoro, al via progetto per i Neet

«In Abruzzo i giovani Neet (Not in Education, Employment or Training) sono circa 30mila su 1 milione e 300 mila in tutta Italia. Una fascia di popolazione destinata a crescere e di difficile censimento, oltre che poco conosciuta dagli stessi addetti al settore, che fanno fatica a trovare soluzioni reali di abbattimento del disagio. In Abruzzo il numero dei Neet è aumentato, rispetto al 2012, del 10,2 per cento per il contributo della componente maschile, mentre le donne sono diminuite del 5,7 per cento». E’ in questo quadro che nasce il progetto E.C.M.Y.N.N. ([i]Enhancing Competences to Meet Young's NEETs Needs[/i]) e il Comune di San Giovanni Teatino, capofila del partenariato strategico che lo ha presentato, lancia la sfida.

Grazie all’esito positivo riconosciuto dall’Unione Europea, infatti, il Comune - affiancato dal partner privato italiano, l’impresa sulmonese Territorio Sociale, e da organizzazioni pubbliche e private di Spagna, Grecia, Romania e Polonia - ha ottenuto un finanziamento ErasmusPlus di circa 300mila euro. Unico in Abruzzo, in graduatoria con altri cinque progetti meritevoli italiani, il progetto E.C.M.Y.N.N. ha superato brillantemente la concorrenza di 200 progetti arrivati da tutta la nazione.

La progettazione è stata realizzata dalla rete di imprese L’AIK – L’Aquila International Knowledge, specializzata in progettazione europea. Stamani in Regione, a Pescara, i protagonisti di E.C.M.Y.N.N. - Luciano Marinucci e Alessia Chiacchiaretta, sindaco e assessore comunale al Lavoro di San Giovanni Teatino; Annamaria Casini, direttore di Territorio Sociale e Fabrizio Coccetti di K_Shift, coordinatore del gruppo di progettisti L’AIK - hanno presentato alla stampa e all’assessore regionale al Lavoro e alle Politiche giovanili, Marinella Sclocco, le linee guida del progetto.

L'assessore Sclocco ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto: «Sono molto orgogliosa di come è stata sviluppata l’idea progettuale, che va a incidere su una fascia di popolazione con disagi sempre crescenti e sono, altresì, orgogliosa del fatto che sia stato ottenuto quasi il massimo del finanziamento: circa 296mila euro sui 300mila a cui era possibile aspirare. Questo risultato è importante per le azioni innovative che potranno essere sperimentate sul nostro territorio».

E.C.M.Y.N.N. avrà una durata di due anni. Dopo una fase di ricerca sul fenomeno Neet in ciascun territorio interessato, di cui si occuperà Territorio Sociale, gli operatori dei servizi per i giovani delle organizzazioni coinvolte saranno formati per rispondere specificamente con nuovi servizi alle esigenze e ai fabbisogni rilevati della particolare categoria di giovani disoccupati. I risultati della ricerca, della formazione e delle nuove modalità di erogazione, daranno vita ad una serie di strumenti che saranno di ausilio a chi lavora nel campo dell'occupabilità in tutta Europa. Il primo meeting transnazionale si terrà in aprile a San Giovanni Teatino, mentre l’inizio della diffusione dei risultati è previsto per il dicembre del 2016.

«Da sempre – ha spiegato il sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci – ci impegniamo nel senso della crescita e del sostegno all’occupazione per abbattere i fenomeni di disagio che derivano dalla mancanza di lavoro. Non a caso il nostro Comune è dotato di uno sportello interno specifico dedicato al lavoro, Sangiò Lavoro, che è uno dei sette in Italia riconosciuti dal ministero del Lavoro». «Siamo i primi in Abruzzo e i settimi in Italia - ha continuato l'assessore al Lavoro Alessia Chiacchiaretta - ad avere l’autorizzazione dal Ministero per svolgere attività di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro».

Il Comune sarà coadiuvato da Territorio Sociale che, come ha sottolineato Annamaria Casini, «nasce nel 2006 a Sulmona per affiancare enti pubblici e privati nell’innovazione delle politiche di welfare».

Tra i progetti innovativi portati avanti da Territorio Sociale, anche quello di L’AIK (L’Aquila International Knowledge) - una rete di imprese, tra cui anche K_Shift di Fabrizio Coccetti - che si è specializzata nella progettazione europea e che ha dato vita al progetto vincente. «L’innovatività del progetto E.C.M.Y.N.N. – ha sottolineato Fabrizio Coccetti - sta nell’aver ragionato sulla ideazione di soluzioni innovative che siano in grado di attrarre i Neet e di rispondere fattivamente alle loro aspettative».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

«E’ un ottimo risultato per la nostra Amministrazione – ha concluso il sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci - che crede profondamente nella necessità di muoversi energicamente per attingere da tutte le opportunità di finanziamento. Ci auguriamo di portare nuovi risultati di crescita per la nostra terra e di esportare modelli efficaci e risolutivi a beneficio di tutte le comunità».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});