IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Di Pangrazio «Darò un tetto alla movida»

di Pino Veri

da IlMessaggero

«Ho sempre coltivato un sogno, quello di coprire una parte della mia città in modo tale da permettere agli avezzanesi di andarci a passeggiare sotto, di farci la movida, come se fossero i portici dell’Aquila» è Gianni Di Pangrazio sindaco di Avezzano che parla.
Ma quello che è per lui un sogno, a quanto ci è parso di capire, già si sostanzia in una relatà quasi solida visto che mostra i primi progetti. Uno, favoloso, è di un architetto che gli ha disegnato Piazza Torlonia coperta nel viale che costeggia l’ex Ente Fiucino. Oppure, l’altro sogno, sarebbe quello di coprire Piazza del Mercato.

«Signori – dice -, qui non devo essere solo io a proporre. Qualsiasi architetto, ingegnere, cittadino che abbia in mente un’idea venga a proporla. Così si costruisce una città, con il contributo di tutti». Di Pangrazio parla di Piazza del Mercato e dice: «Tra un po’ apriranno gli stand interamente ristrutturati e nuovi che tutti possono vedere passando. Poi penseremo alle altre postazioni dove andranno i venditori a chilometro zero. I contadini cioè che vendono la roba che viene direttamente dai campi e tutti gli altri. Che dire di una Piazza del Mercato che dopo i tempi dedicati al commercio, poi, coperta, non diventi spazio di ritrovo, di passeggio e di movida?»

Poi Di Pangrazio la spara grossa: «Veramente, ove si potesse fare, io coprirei uno dei marciapiedi di via Corradini…» E sarebbe, dunque, il massimo per gli ambientalisti e per quanti sostengono l’isola pedonale. Ma come si potrebbe fare? «Sarebbe dispendioso ed architettonicamente molto difficile creare dei portici artificiali proprio su via Coradini ma, ove si presentasse qualcuno con un’idea io troverei i fondi per realizzarla».

Intanto però alla luce del fatto che sulla scrivania del Sindaco già sono sparsi i primi disegni che riguardano la copertura di uno dei viali di Piazza Torlonia il sogno del Sindaco non pare tanto tale. Di Pangrazio ci va a fondo: basta vedere quello che è stato realizzato in Piazza San Giovanni, interamente ridisegnata e che sarà intitolata a Don Giovanni Valente. E’ la nuova piazza realizzata dall’amministrazione Di Pangrazio davanti la Chiesa di San Giovanni Decollato. Facendo seguito alla domanda che gli stessi abitanti del quartiere hanno presentato, il sindaco ha deliberato l’intitolazione alla memoria di Don Giovanni Valente, parroco della chiesa dal 13 gennaio 1915 al 16 maggio 1953. «Con gesto di memoria e di ringraziamento, vogliamo riconoscere un tributo di stima ad un uomo che si è distinto per generosità, dedizione e spirito di sacrificio – commenta il sindaco -. Tra le baracche costruite ad Avezzano dopo il terremoto Don Giovanni realizzò una prima chiesetta in cui raccogliere i fedeli in preghiera e ridare speranza ai superstiti».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X