IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Porchetta e arrosticini fritti a Casa Sanremo

Abruzzo protagonista a Sanremo in occasione del 65esimo festival della canzone italiana.

Il 13 febbraio Casa Sanremo, l’hospitality della manifestazione canora, dedicherà una giornata all’Abruzzo e ai suoi prodotti enogastronomici grazie alla presenza dello chef di Francavilla al Mare (Chieti) Silvano Pinti, maestro della ristorazione che ha fatto dei piatti della tradizione e delle materie prime del territorio abruzzese i suoi cavalli di battaglia. Pinti preparerà il pranzo, a partire da mezzogiorno, con un menu composto da prodotti locali e per lo più provenienti da Ripa Teatina, il comune che patrocina l’evento insieme alla Regione.

Alle 15 è previsto [i]un cooking show [/i]mentre per tutta la giornata sara’ aperta un’esposizione di prodotti. Per l’assessore regionale Dino Pepe, che oggi ha partecipato alla conferenza di presentazione della giornata del 13, l’Abruzzo può «essere protagonista attraverso il cibo, una delle espressioni fondamentali di questa terra» e tra le tante iniziative messe in cantiere con questo obiettivo c’è anche l’Expo.

Il sindaco di Ripa Teatina Ignazio Rucci ha annunciato invece che saranno presentati prodotti quali «vino, olio, arrosticini e porchetta», tipici della zona, mentre Nuccio Campli, esperto di enogastronomia, ha lanciato l’invito a seguire sempre «il concetto della qualità», quando si parla di cibo.

Pinti ha svelato che oltre alla porchetta proporrà «una ricetta nuova», quella degli arrosticini impanati e fritti, nella speranza di «poter fare il pane lì», direttamente a Sanremo, da far assaporare caldo con olio e vino, oltre a sagne e ceci, prodotti di salumeria (salamella e o cicolana) e pasticceria di Sulmona. «Come Ripa, ha aggiunto lo chef, porteremo a Sanremo anche la storia di Rocky Marciano, che era del nostro paese».

X