IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Maltempo in Abruzzo, torna il freddo previsioni

«La nostra Penisola continua ad essere interessata da una vasta circolazione depressionaria che determina condizioni di tempo instabile e a tratti perturbato soprattutto sulle regioni centro-meridionali e sul versante adriatico dove, in queste ultime ore, non sono mancati rovesci diffusi, anche a carattere temporalesco». A segnalarlo, attraverso una nota, sono gli esperti di AbruzzoMeteo.

«Nelle prossime ore – si legge nella nota – sono attese ancora piogge diffuse sulla nostra Regione con neve al disopra dei 1200 metri, in graduale lieve calo nel

corso della giornata. Non si escludono manifestazioni temporalesche, più probabili lungo la fascia costiera e, soprattutto, nel vastese, mentre, a partire dal pomeriggio, assisteremo ad una graduale ma temporanea attenuazione dei fenomeni, specie lungo la fascia costiera, poiché dalla serata inizieranno ad affluire masse d’aria fredda

provenienti dai vicini Balcani che determineranno una progressiva diminuzione delle temperature e fenomeni di instabilità. Da domani, inoltre, è atteso un graduale abbassamento della quota neve che proseguirà nei primi giorni della prossima settimana e, alla base dei

dati attuali, non si escludono deboli nevicate intorno ai 300-400 metri, specie tra lunedì e mercoledì, in particolar modo sul versante orientale. Da segnalare, inoltre, un nuovo probabile deciso peggioramento a partire da giovedì, preceduto da un rinforzo dei venti occidentali».

«Sulla nostra Regione – spiegano gli esperti – si prevedono condizioni iniziali di cielo molto nuvoloso o coperto con piogge diffuse, localmente intense sul settore orientale e lungo la fascia costiera, occasionalmente a carattere

temporalesco. Nevicate sui rilievi al disopra dei 1100-1200 metri, in graduale lieve calo nel corso della giornata. Tra la tarda mattinata e il pomeriggio assisteremo ad una graduale attenuazione dei fenomeni soprattutto lungo la fascia costiera, mentre dal tardo pomeriggio-sera, tornerà l’instabilità a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda provenienti dai vicini Balcani: attesi altri rovesci e

nevicate intorno agli 800-900 metri. Ulteriore diminuzione delle temperature a partire dal pomeriggio-sera di domenica e nei primi giorni della prossima settimana. Temperature in diminuzione, anche sensibile a partire da domani. Venti deboli o moderati dai quadranti nord-orientali. Mare molto mosso o agitato».

X