IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Della Ventura si candida a segretario regionale

Paolo Della Ventura ha illustrato oggi la sua candidatura a segretario regionale del Partito democratico.

Illustrando lo slogan principale della sua campagna, Della Ventura, – componente dell’assemblea nazionale del partito, e di segreteria provinciale e comunale del Pd L’Aquila – ha spiegato che “un segretario per iscritto” «ha il triplice significato del recuperare la vicinanza agli iscritti, ed in generale alla base del partito; degli impegni che stiamo prendendo messi nero su bianco; programma su cui chiediamo il voto, quindi l’impegno scritto di chi ci supporta».

Il candidato aquilano, l’unico presente della provincia aquilana nel congresso regionale, e l’unico con profilo politico diverso dagli altri candidati in corsa, ha chiarito l’idea che ha chiara in mente per il nuovo partito regionale: «un partito che recuperi la sua posizione di sinistra, dialogando con partiti, movimenti e soggetti portatori di innovazione culturale e politica; un partito autonomo dalle scelte di quello nazionale, se contrastano con gli interessi della comunità regionale; un partito che svolga il ruolo di indirizzo e controllo dell’azione amministrativa della Regione e degli Enti locali. Un partito che favorisca le stesse possibilità per tutti gli abruzzesi e tutti i territori».

Idee chiare, quelle di Della Ventura, che ha parlato di come riorganizzare il partito regionale: dal ruolo degli iscritti, a quello dei circoli, alla partecipazione reale alla vita ed alle scelte del partito; dalla fine del conflitto di interessi nei ruoli politici ed amministrativi alla trasparenza dei finanziamenti e delle spese del partito.

Quanto ai temi del programma Ambiente, Lavoro ed Economia, Infrastrutture, Innovazione, Ricostruzione e Sociale sono quelli scelti. «Sulla Ricostruzione – ha affermato Della Ventura – sarà importante che il partito regionale vigili che gli impegni presi sui fondi siano rispettati quanto a tempi e fabbisogni. La Zona franca urbana è da rimodulare ed integrare come fruibilità o si rischia di restituire all’Ue fondi stanziati e non utilizzabili allo stato delle cose». Sul sociale Della Ventura lancia l’idea di «un Piano regionale contro la povertà, quella assoluta, integrando le forme minimo di reddito utili a far uscire i soggetti più bisognosi della popolazione abruzzese (38mla secondo il Banco Alimentare) fuori dalla soglia di povertà.

Della Ventura ha lanciato anche la sottoscrizione pubblica del programma, (attraverso il sito paolodellaventura.it) «per ragionare, condividere e supportare le cose da fare, più che un nome, e fare della mia candidatura una candidatura collettiva».

Presenti alla conferenza stampa anche il vicesindaco dell’Aquila, Nicola Trifuoggi, ed il consigliere regionale Pd Pierpaolo Pietrucci, che ne hanno sottoscritto il programma, insieme ad una lunga lista di nomi noti e meno noti, tutti comunque di particolare significato nella realtà politica e civile territoriale. A livello nazionale spiccano i nomi del senatore Pd Walter Tocci, dell’eurodeputata Pd Elly Schlein e di quattro componenti della direzione nazionale del partito: Paolo Cosseddu, Rita Castellani, Thomas Castangia e Beatrice Brignone. Con loro anche Ilaria Bonaccorsi, giornalista e storica.

X