IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Consiglio comunale su legge L’Aquila Capoluogo

«Ho accolto la richiesta, presentata dai consiglieri comunali Imprudente, De Matteis, D’Eramo, Colonna e Ferella, di convocare una seduta straordinaria del Consiglio comunale dedicata alla proposta di legge per L’Aquila capoluogo. Si terrà agli inizi di febbraio».

Ad annunciarlo è il presidente del Consiglio comunale Carlo Benedetti.

«La legge – ha spiegato Benedetti – riveste una grande importanza per il futuro della nostra città e per gli equilibri, istituzionali ed economici, all’interno della Regione. Uno strumento che si attendeva e si invocava da anni. Per questa ragione va un plauso a chi, finalmente, ha intrapreso questa iniziativa, in contrasto con l’inerzia delle precedenti giunte regionali, vale a dire il presidente della Regione Luciano D’Alfonso, il vice presidente Giovanni Lolli e il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci».

«Il confronto con il Consiglio comunale costituisce indubbiamente – ha proseguito Benedetti – una fase fondamentale nella stesura del testo e, per questo motivo, sarà senz’altro di grande valenza e utilità l’incontro convocato per venerdì prossimo, in Regione, dal consigliere Pietrucci, cui parteciperò insieme con il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e con i capigruppo in Consiglio comunale. Mi auguro che, alla luce dell’importanza strategica che la legge riveste, soprattutto in questo momento storico, si tratti di un confronto ispirato al pragmatismo e alla concretezza. L’occasione per dimostrare la volontà di contribuire, tutti insieme, ad un risultato storico per la nostra città, passando dalle parole, che da sole valgono poco, ai fatti e alle proposte costruttive. Sarebbe importante che da quell’incontro si uscisse con un documento condiviso, da portare in Consiglio comunale nella seduta dedicata alla discussione sulla legge».

«In questo modo – ha concluso Benedetti – anche la convocazione straordinaria, che ho accolto tempestivamente proprio perché ritengo che debba costituire un passo decisivo verso la stesura della legge, si tradurrebbe in una occasione proficua per portare a casa un risultato concreto per la città».

X