IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Civitella Roveto, il ritorno del Cardinal Burlasco

di Gioia Chiostri

Sogno di una pista di pattinaggio sul ghiaccio di mezzo inverno. Il Cardinal Burlasco, alias Pierluigi Oddi, ospite d’onore delle inaugurazioni delle opere pubbliche sbandierate, ma mai portate a termine, torna alla ribalta su Youtube con una nuova e iperbolica denuncia. Nessuna luce illuminante due belle ali di pipistrello – nere come la pece – nel buio della notte. Nessuna cabina telefonica inglese entro la quale cambiarsi d’abito in men che non si dica. Nessuna puntura di ragno, nessuna ira non tenuta a bada di fondo. Anzi, rettifichiamo, forse questa sì. «La rabbia per le ingiustizie, per le cose che non vanno, nonostante voglia, speranza e fatica poste in essere. La rabbia per chi subisce e non reagisce. La rabbia per chi, in soldoni, se ne approfitta». Nel paese marsicano di Civitella Roveto, dopo sei mesi di silenzio assordante, il cardinale dalla B bruciante sul petto – quasi una lettera scarlatta – torna a ridestare le coscienze degli abitanti. Rovistando fra le carte di un recente passato, spunta lei: la pista di pattinaggio sul ghiaccio realizzata durante il periodo natalizio e poi archiviata per spese da sostenere troppo ingenti. Troppo spreco di denaro pubblico: il verdetto finale. Pierluigi Oddi è di nuovo il volto della protesta buffonesca col fondo di verità grattato via.

{{*ExtraImg_230262_ArtImgRight_300x192_}}C’eravamo lasciati così: «Il nemico del cardinal Burlasco è l’inefficienza di un sistema non più funzionante e non più rispondente alle esigenze del cittadino. Si spera che le finte inaugurazioni facciano riflettere i politici di turno. Oggi non è più tempo di promettere senza mantenere; ormai i cittadini sono informati e nutrono legittime speranze, soprattutto a livello locale». Era il 12 luglio 2014. Oggi, 19 gennaio 2015, un nuovo ‘crimine’ pubblico ha risvegliato dal suo sonno il paladino della legge marsicano. Lui, avvocato nella vita e capogruppo dell’Opposizione civitellese in Comune, è tornato a vestire i panni del Cardinale più agguerrito e marsicano che mai: il Cardinal Burlasco. Questa volta, nelle pagine di cronaca, è finita una pista di pattinaggio costata «solo – come viene annunciato nel video da un giornalista sui generis quale Luca Di Nicola, noto presentatore marsicano – 25 mila euro».

{{*ExtraImg_230263_ArtImgRight_300x192_}}«Nel dicembre del 2013 – spiega a [i]IlCapoluogo.it[/i] Oddi – il Comune di Civitella Roveto decise di installare, nella piazza principale, una pista di pattinaggio su ghiaccio. La pista, il motore e i pattini erano di proprietà dello stesso Ente. In un momento storico in cui tutte le comunità locali soffrivano di gravi problemi di budget – che soffrono ancora, tra l’altro – è stata decisa per il solo periodo natalizio, una spesa di circa 25 mila euro completamente a carico della collettività. Un sonoro schiaffo alle tasche parsimoniose dei cittadini. Ciò è ancor più grave, se si considera che il noleggio di una pista completa sarebbe costata quasi la metà, montaggio e accessori compresi. Il Cardinal Burlasco, risvegliatosi dal suo sonno politico, si è ‘autoinvitato’ all’inaugurazione ed ha svelato l’arcano». Sempre accompagnato dal suo fido assistente prelato, una sorta di spalla alla Watson, Burlasco si è precipitato sul luogo del ‘delitto alla pubblica salute’. Quest’ultimo, per ragioni logistiche, temporali e di necessità, nel video, è rappresentato dalla Pista di pattinaggio di Avezzano, «per gentile concessione dei proprietari», spiega Pierluigi Oddi. Riguardo alla pista civitellese, l’ingresso gratuito, l’orario di apertura e di chiusura deciso e studiato a fondo, vennero annunciati addirittura sul sito ufficiale del Comune stesso in data 20 dicembre 2013: questi gli estremi del fatto. Fra nuvole di incenso e complimenti vivissimi, s’è tenuta una nuova (ma finta) inaugurazione.

{{*ExtraImg_230264_ArtImgRight_300x165_}}Una pista che non è stata più allestita dopo le proteste dell’Opposizione, visto il prezzo salato del divertimento. «Dopo che l’Opposizione pubblicò nell’estate dell’anno seguente le eccessive spese sostenute per la realizzazione della Pista di pattinaggio, il Comune decise di non mettere più in moto il progetto. Sarebbero serviti circa 7000 euro solo per l’acquisto delle tavole di legno e per la manutenzione, fattura fatta stilare dal padre dell’allora Assessore allo Sport del Comune stesso. Per non parlare delle spese richieste per l’antigelo, ammontanti a 3.578 euro totali. Una vera pioggia di ghiaccio per la popolazione civitellese». Una questione che, ovviamente, ha fatto gola al nostro carmelitano tutto particolare. Sua la missione di girare la Marsica, con cardinal-mobile ‘bianco speranza’ al seguito, per inaugurare tutte le opere ‘michelangiolesche’ esistenti, vista la loro non realizzazione finale. Con Perseo Vicari nei panni del prete aiutante, Luigi Martini nei panni del primo cittadino civitellese e Mauro Alfano nei panni della bionda fasciata col tricolore, questo 2015 è incominciato col botto (vedasi fuochi di artificio sormontanti una pista fantasma). La pista gratuita, che, a quel tempo, venne definita dallo stesso sindaco Tolli come «un regalo che il Comune faceva alle famiglie e ai giovani civitellesi», è rimasta appesa al filo dell’illusione. Un passo indietro costato parecchio. Oggi, invece, con una pattinata gustata in toto, con tanto di piroette e pas double danzato da Burlasco e il suo fido aiutante in nero, la pista di pattinaggio emerge in tutta la sua scottante spesa: solo per la fornitura di materiale elettrico, sono stati conteggiati e messi da parte circa 932 euro. Per tubi e fasci tubieri, invece, circa 3599 euro.

«Il filmato – aggiunge Oddi – che racconta una storia reale, dimostra come tante siano le storture che non vanno nella Marsica. Io mi limito a segnalarle in questa maniera particolare».

Ci saranno altri eventi di questo genere? «Ovvio! – risponde Oddi – Il Cardinal Burlasco è sempre in attività ed è già pronto per scoccare la prossima freccia rivelatrice. La futura azione promessa ma rimasta incompiuta sarà una grande sorpresa».

Cosa si vuole dimostrare alla cittadinanza? «Solo l’estremo senso di responsabilità nello svolgere il ruolo istituzionale da parte della minoranza, che vigila ed è stata, finora, sempre attenta ai vari casi. Per me, la cosa fondamentale è che non vengano fatte ingiustizie. Io, ad esempio, avrei usato quei soldi per portare a termine i lavori nella Sala Polivalente, oramai ‘morta’ dalla bellezza di 3 anni. Torno a dire che proprio grazie all’inerzia e all’indifferenza di questa Amministrazione, i ragazzi do Civitella, praticamente, non hanno nemmeno il diritto di utilizzare una struttura (come avveniva in passato) per fare attività ludiche, artistiche e di stampo teatrale o musicale».

{{*ExtraImg_230265_ArtImgRight_300x169_}}B come Burlasco. Credere agli eroi non è un bene, il più delle volte. Eroi lo si diventa quando si agisce da sé, ma per gli altri. Chicchessia può esserlo se, giornalmente, fa e compie la topica scelta giusta.

La parola giustizia cos’è per il cardinale dall’aria vispa ed intransigente? «I fatti sbandierati ma lasciati a metà non piacciono a nessuno. Il cimitero nuovo del Comune, per citare un altro caso di ‘ingiustizia’, inaugurato nel 2013 e costato 107 euro solo di progettazione, è tutt’oggi pieno zeppo di barriere architettoniche. Impossibile accedervi, di fatti, con una sedia a rotelle. In quell’occasione, per protesta, mi sedetti su una sedia a rotelle e trascorsi un’intera giornata da disabile per rendere manifesti i fatti che non andavano. Lo slogan che creammo fu: ‘Tolliamo le barriere architettoniche’, ispirati dal nome del sindaco di Civitella stesso, Raffaelino Tolli, appunto». Un video che tramortisce facendo ridere di gusto. In un solo giorno ha toccato quota 600 visualizzazioni. Il sasso lanciato in aria, cade sempre laddove deve cadere. Questo è il bello della rigida forza di gravità: non si sfugge ai dati di fatto.

Di seguito, il video della finta inaugurazione:

[url”Torna alla Home Targato Az”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X