IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Lions Piacenza – Gran Sasso 33-10

Più informazioni su

Finisce 33 a 10 per la squadra avversaria l’esordio nella Poule Promozione della Gran Sasso Rugby. La formazione rappresentativa dei comuni del cratere aquilano ha affrontato con grinta e determinazione questo primo importante appuntamento ma non ce l’ha fatta a contrastare la forte formazione emiliana dei Lions Rugby Piacenza, complici anche due cartellini gialli a carico di Guerriero e Vaggi e due infortuni alla fine del primo tempo. Due mete ed una buona prova del pacchetto di mischia della Gran Sasso non sono dunque bastate a sconfiggere gli avversari che hanno conquistato anche il punto di bonus.

 A soli 15’ dal fischio di inizio sul campo Walter Beltrametti di Piacenza è Marco Mistichelli a segnare la prima meta contro la formazione avversaria tuttavia nonostante l’ottimo inizio di gioco il primo tempo finisce 10 a 5 per i Lions Piacenza. La seconda meta per la Gran Sasso arriva al 22’ del secondo tempo ad opera di Fabrizio Parisse. La Gran Sasso gioca con entusiasmo ed un buon pacchetto di mischia ma non basta, sono i Lions infatti a segnare tre calci di punizione e, nel finale, due mete trasformate. Il risultato non rispecchia la prova in campo della formazione grigio rossa che ha giocato alla pari con gli emiliani che lo scorso anno hanno visto sfumare la promozione in Eccellenza nella finale con L’Aquila.

«Il risultato ci condanna più di quanto visto in campo – dichiara l’allenatore Pierpaolo Rotilio –. Abbiamo giocato usando la testa ed il cuore nonostante le numerose assenze (Brandizzi, Mancini, Santavenere, Colaiuda, Iezzi, Paolucci, Pallotta) e nonostante la partita sia iniziata subito in salita con due cartellini gialli e due infortuni avvenuti nei primi minuti di gioco, il risultato è rimasto incerto per 70 minuti. Avevamo un buon piano di gioco e lo stavamo rispettando ma poi gli schemi sono saltati e negli ultimi minuti abbiamo ceduto ad un avversario molto organizzato soprattutto in mischia. Adesso dobbiamo ricompattare subito il gruppo e pensare alle prossime partite. Ottimo l’esordio di Riccardo Di Febo».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

Più informazioni su

X