IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Paganica Rugby, countdown per esordio in Pool Salvezza

Più informazioni su

Continuare la striscia aperta di imbattibilità interna per iniziare al meglio il cammino in Pool Salvezza e dare così un forte segnale a tutte le concorrenti nella corsa alla permanenza in cadetteria. Questo l’obiettivo del Paganica Rugby che, a 28 giorni di distanza dall’ultimo impegno ufficiale – datato 21 dicembre, amara sconfitta per 34-12 a Civitavecchia – tornerà a calcare il rettangolo verde dell’Enrico Iovenitti in occasione dell’esordio nella seconda e decisiva fase del campionato.

Avversario del XV guidato in campo da Stefano Ciampa sarà il Modena 1965.

Scendendo nel dettaglio, ed analizzando i numeri con cui le due squadre arrivano al confronto diretto, questi sembrano far pendere l’ago della bilancia in favore dei rossoneri.

Rispetto agli emiliani, infatti, nella prima fase del campionato il Paganica ha segnato di più (220 punti contro 168) dimostrando, nel contempo, maggiore solidità in fase difensiva (175 punti subiti contro 227). Al netto delle fredde cifre, però, la gara, per la compagine allenata da coach Sergio Rotellini, sarà tutto fuorché facile e scontata. Il Modena, infatti, arriverà in terra abruzzese portando con sè la ferma volontà di invertire un trend negativo che parla di 4 sconfitte consecutive maturate nell’arco di tempo compreso tra il 30 novembre e la fine della prima fase.

Il Paganica, quindi, per fare bottino pieno – magari conquistando anche il punto di bonus, cosa che ai rossoneri finora è riuscita solo 2 volte nelle 10 gare di prima fase – dovrà mantenere massima l’attenzione sia in fase di conquista che di costruzione delle manovre finalizzative.

Spinta ulteriore dovrà arrivare anche dal pubblico, che potrebbe essere richiamato anche dal paventato esordio ufficiale delle nuove divise da gioco targate BLK. Divise che, finora, hanno fatto solo una fugace apparizione prima del match con la Emergenti Cecina. Il 14 dicembre scorso, infatti, fu il direttore di gara a impedire che il Paganica tornasse ad indossare i suoi colori storici.

Questo, a causa della presunta confusione che si sarebbe potuta generare con le maglie rossoblu in dotazione alla compagine toscana. Verrebbe da dire, mutuando un noto adagio popolare, “anno nuovo, maglie nuove”.

Più informazioni su

X