IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

«Festival delle Religioni a L’Aquila»

L’Aquila è la «città della formazione e della conoscenza legate all’università», ma è anche «la città della tolleranza», grazie alla presenza della figura di Celestino V, attorno alla quale potrebbe nascere un «festival internazionale delle religioni». Si tracciano rigorosamente su ciò che rappresentano i «capisaldi della tradizione storica, sociale ed economica della città capoluogo di Regione», secondo il presidente della Giunta regionale abruzzese Luciano D’Alfonso, le ipotesi di sviluppo che potrebbero accompagnare la ricostruzione.

Nel pomeriggio di oggi D’Alfonso è intervenuto alla tavola rotonda, nello scenario dell’Auditorium del Parco del Castello, con il sottosegretario all’Economia con delega alla ricostruzione Paola De Micheli e il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, per confrontarsi sullo sviluppo dell’Aquila. Il Forum è stato organizzato dal Gran Sasso science institute.

Il presidente D’Alfonso, che ha riconosciuto all’Aquila, in questi mesi post-terremoto, la «capacità dell’ambizione» e l’abilità nel «non aver reso le pietre e gli stipiti più importanti delle persone», ha provato a tratteggiare le possibili vie di una «crescita futuribile», ricordando che l’Aquila è la città «dell’industrialismo, della formazione e dei saperi, della montagna e dei fiumi, ma anche della tolleranza e dell’accoglienza». D’Alfonso ha quindi insistito perché si costruisca, intorno alla figura di Celestino V, «una infrastruttura attrattiva», capace di proiettare l’immagine dell’Aquila nel mondo.

«Organizzare qui un festival delle religioni e ricordare che noi abbiamo all’estero un milione di abruzzesi legati al Gran sasso vuol dire utilizzare delle chiavi forti di promozione». Si tratta di «cucire dunque i punti di forza, con la possibilità di riflettere anche sul recupero della connettività», lasciata, secondo D’Alfonso, «incomprensibilmente all’orizzonte, senza he sia stata bersaglio di investimenti, nonostante la caratteristica di forte prossimità della città dell’Aquila».

Infine, il presidente ha detto di voler insediare la legge sull’Aquila Capoluogo e ha promesso che «nell’esperienza di cantiere la Regione Abruzzo ci sarà».

X