IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ricostruzione, nel Teramano si accelera

Da Montorio arrivano buone notizie. «La ricostruzione post sisma nei Comuni fuori cratere – si legge in una nota – inizia a prendere forma con la firma delle prime convenzioni. Aderiscono all’Ufficio territoriale per la ricostruzione Utr3 diversi Comuni, fra cui Canzano, Castilenti, Castiglione Messer Raimondo, Bellante, Roseto e proprio ieri, a Montorio, in un tavolo molto cordiale, nell’ufficio del sindaco Gianni Di Centa, in presenza del suo vice e assessore alla ricostruzione Andrea Guizzetti, il Comune di Teramo, rappresentato dall’assessore Rudy Di Stefano, delegato dal suo sindaco Maurizio Brucchi». Erano presenti al Tavolo anche il consigliere di Montorio Giancarlo Foglia, il responsabile dell’Utr3 Ennio Cingoli e il sindaco di Crognaleto, anch’egli firmatario, Giuseppe D’Alonzo.

«E’ un momento molto importante per la Provincia di Teramo – afferma Gianni Di Centa – dopo la nomina dei tre tecnici che dovranno occuparsi di istruire le pratiche per la ricostruzione dei Comuni cosiddetti fuori cratere, fra cui Teramo, arrivano in breve tempo la firma delle convenzioni con i Comuni interessati. Ora gli stessi Comuni dovranno trasferire le pratiche da istruire dei fabbricati inagibili o parzialmente inagibili, classificati B, C ed E, al nostro Utr3, dando delle priorità secondo un loro regolamento disciplinare. Le pratiche che verranno poi ammesse a contributo, ripasseranno nelle mani dei Comuni di provenienza, che dovranno così preoccuparsi di far arrivare le coperture economiche dalla struttura centrale di Fossa Usrc. Per organizzare al meglio il tutto, per un miglior coordinamento, stiamo programmando un tavolo di confronto tecnico fra sindaci e responsabili degli uffici tecnici, per venerdì 16 gennaio alle ore 17.30 all’Utr3 a Montorio».

«Siamo soddisfatti perché dopo aver avviato la ricostruzione nel nostro paese – aggiunge Andrea Guizzetti – stiamo portando ad una svolta la ricostruzione nell’intera Provincia, avviandone concretamente l’iter per le istruttorie. Un momento molto atteso, che trasmette un segnale di speranza all’intera economia provinciale, partendo dall’edilizia a tutto il suo indotto, per imprese, lavoratori e cittadini. E’ un primo passo, molto importante, una opportunità da saper cogliere e con tempi rapidi, per fare ciò, occorre la collaborazione di tutti gli attori interessati, oltre che istituzionali anche delle diverse categorie, associazioni imprenditoriali, organizzazioni sindacali, enti paritetici, ordini professionali. Dalla nostra parte la massima collaborazione. Il nostro interesse, come quello di tutti gli altri sindaci e amministratori dei Comuni convenzionati, è di far partire la ricostruzione per il bene di tutti i cittadini».

«Dei dodici Comuni che hanno deliberato l’avvalimento dell’Utr3 di Montorio, ne mancano cinque all’appello per la firma della convenzione – continuano Di Centa e Guizzetti – Torano, Notaresco, Campli, Valle Castellana ed Atri, ma già sono previsti altri incontri e contiamo di chiudere il cerchio nei prossimi giorni, tenendo conto che altri tredici hanno espresso interesse e che potranno aderire successivamente».

«Buone notizie arrivano anche per il nostro Comune di Montorio – concludono Di Centa e Guizzetti – infatti il parere che era stato richiesto all’Avcp, oggi Anac, dall’amministrazione che ci ha preceduto, che aveva bloccato l’assegnazione della redazione dei Piani di Ricostruzione per il centro storico e per le frazioni, per una controversia sui raggruppamenti partecipanti alla gara, è stato redatto è finalmente ci è stato comunicato e a breve i piani verranno affidati. Aggiungiamo inoltre che stiamo lavorando insieme all’ufficio centrale per la ricostruzione di Fossa Usrc a diversi interventi rilevanti nella ricostruzione pubblica, la più importante, che verrà ufficializzata a giorni, riguardante l’edilizia scolastica».

X