IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ho sognato stanotte

di Valter Marcone

Ho sognato stanotte. Ed era

come vederti camminare accanto a me.

Un presentimento di buon tempo

quando si sentono passi

per le scale e la sorpresa è grande:

– così all’improvviso, chi poteva pensarlo –

si dice poi ad alta voce

nascondendo il desiderio d’un’attesa

consumata sbattendo tuorli d’uova

con cucchiai di zucchero

per riempire la cucina del profumo

di ciambelle e marmellata.

Diciamo sempre: -Per riguardo ai bambini

le favole che raccontiamo loro

continuano ad essere a lieto fine –

perché piace a noi e perché

è così che vorremmo le cose della vita

che sovente non lo sono – a lieto fine -.

E lieto dopo il sogno di stanotte

ritorna il desiderio di te

ed è l’unico finale che si addice

al mio sogno.

Per il mio sogno non conosce pace

questo desiderio che rammenta ogni ricordo

e non riesce a liberarsi mai

da questo silenzio che ora

è un dilemma che s’affolla

nel folto controvento

con altre memorie

nel cuore che resta colmo

della sua mancanza.

[url”Torna al Network LeStanzeDellaPoesia”]http://ilcapoluogo.globalist.it/blogger/Valter%20Marcone%20-[/url]

X