IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, post gara di Zavettieri e Di Nicola

di Claudia Giannone

Dopo L’Aquila-Ancona, terminata 1-1, è il momento di sentire i protagonisti. E mister Zavettieri compie un’ampia analisi dei propri giocatori, dopo aver studiato l’incontro e gli errori commessi sul campo. «È normale non essere brillanti dopo una sosta, ma non demoralizziamoci. Dobbiamo continuare su questa strada: ora il nostro unico pensiero è il Gubbio. C’è stata qualche incertezza oggi sul campo, ma se vado a vedere la partita noto senza dubbio che le occasioni importanti le abbiamo avute noi. Teniamoci stretto questo punto».

Problema fisico per Pomante, apparso nella formazione prima dell’inizio dell’incontro, ma mai sceso in campo dopo il riscaldamento. «Pomante ha avuto un piccolo risentimento muscolare, non abbiamo voluto rischiare. Sono molto contento per Karkalis, ha fatto una buona partita. Sui nuovi non posso dire di essere deluso. Carini ha fatto una buona partita, Virdis non è partito dall’inizio perché ha bisogno di tre o quattro partite per tornare totalmente in gioco». «De Francesco? Sono molto soddisfatto. Sapevamo del suo talento – ha proseguito il tecnico – ha fatto molto bene e resta sempre una delle opzioni più importanti. È un ragazzo che può dare molto. Corapi era un po’ sottotono rispetto al solito, ha avuto una media di passaggi sbagliati un po’ più alta. Mi dispiace molto per Scrugli: era un periodo positivo per lui, poteva esserci molto utile per la prossima partita».

Non resta in silenzio Ercole Di Nicola, espulso nel corso del secondo tempo per proteste. Le sue parole, in questo momento, riguardano totalmente l’incontro. «È stata una bella partita: abbiamo affrontato un avversario importante e siamo riusciti a trovare il vantaggio con una bella conclusione. Dovevamo essere più attenti dopo aver trovato il goal: se non avessimo peccato in quel momento, avremmo visto sicuramente un’altra partita».

Molte le voci circolate in settimana sul conto di Mario Pacilli, che ora sembra trovarsi al momento dell’addio con la società rossoblù. Ma il ds preferisce non prendere troppo in considerazione l’argomento. «Se qualcuno non vuole più far parte del progetto, non restiamo di certo a piangere e a pensare due volte alla situazione. Ci sono tanti giocatori sul mercato, vogliamo concentrarci su questo».

X