IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Canistro, catalogo della biblioteca on line

E’ on line, sul sito istituzionale del Comune di Canistro, il catalogo della biblioteca comunale “Giovanni Crocioni”, inaugurata alla fine di ottobre. Ad occuparsi del riordino della biblioteca comunale di Canistro, catalogando l’intero patrimonio librario, composto da circa 1800 volumi, è stata Bruna Reho, bibliotecaria responsabile del servizio periodici della biblioteca provinciale “Salvatore Tommasi” dell’Aquila.

«Il nucleo originario di questo patrimonio è nato negli anni Ottanta quando il Comune, allora amministrato dal sindaco Sergio Natalia, acquistò numerose opere di letteratura, storia, filosofia, sociologia e storia dell’arte – commenta la dottoressa Reho -, a questo gruppo di opere si è aggiunto, in tempi più recenti, un piccolo fondo donato dalla LUISS, formato da opere di economia e management, molte delle quali sono testi di esame per la facoltà di Economia e un altro piccolo gruppo di libri, prevalentemente di storia abruzzese e con una particolare attenzione alla provincia dell’Aquila, donato dalla biblioteca provinciale».

«L’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Di Paolo ha fatto un ulteriore passo aventi inserendo online il catalogo di tutto il patrimonio documentario della biblioteca – aggiunge -, in questo modo è stato messo a disposizione di tutti i cittadini e reso liberamente consultabile all’interno della rete attraverso il sito web del Comune. Inaugurare una nuova biblioteca in questo particolare momento storico è un’impresa straordinaria: significa scommettere sul futuro e non lasciarsi vincere dalla crisi economica e morale che investe anche il nostro Paese».

«La biblioteca pubblica, oggi, ha un ruolo diverso dal passato: non è più solo un luogo dove si vanno a prendere libri in prestito, ma è un luogo dove ci si incontra e si socializza, si fanno esperienze che non si farebbero altrove, si legge, si scrive, si gioca, si studia, si trova la soluzione a tanti piccoli problemi – conclude la bibliotecaria -, insomma, un luogo amico che può facilitare le incombenze quotidiane e migliorare la qualità della vita: un centro propulsore della cultura e della conoscenza, capace di proporre a tutti un vero e proprio rinnovamento civile delle nostre comunità».

«Ringrazio la dottoressa Reho per quanto fatto – commenta il sindaco Antonio Di Paolo -, e invito chiunque fosse interessato a visitare il nostro sito [url”www.comunecanistro.it”]http://www.comunecanistro.it/[/url]www.comunecanistro.it. Per accedere al catalogo bisogna cliccare sul link “biblioteca on line”. Si tratta di un lavoro importante di valorizzazione della cultura del nostro territorio, a tutela delle nostre radici e della storia di Canistro».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X