IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Bilancio Abruzzo, la parola al M5S

Si è concluso nella tarda nottata il consiglio regionale sull’approvazione del Bilancio di previsione 2015 per la Regione Abruzzo. «Una lotta all’ultimo emendamento per il Movimento Cinque Stelle, che ne aveva presentato oltre 700 e che ha dovuto lottare con tutte le forze per ottenere quelle vittorie che oggi orgogliosamente ‘portiamo a casa’».

«Il bilancio presentato dalla maggioranza è un bilancio al buio. Il consuntivo è fermo al 2012, non sono stati riaccertati i residui attivi (per 2,5 miliardi di Euro) e passivi (per 1,7 miliardi di Euro)», spiega Sara Marcozzi, capogruppo del Movimento in Regione.

«Numerose voci a tutela dei cittadini erano rimaste con 0 euro di finanziamenti. Solo dopo una lunga discussione – continua – l’opposizione è riuscita a migliorare un bilancio che resta comunque non votabile per noi consiglieri e improponibile per cittadini».

Il movimento cinque stelle ha ottenuto numerose vittorie e grazie ai numerosi emendamenti presentati, proprio in quelle voci di spesa «dimenticate» dalla Giunta, sono stati infatti stanziati fondi:

-per lo sportello regionale per l’internazionalizzazione del sistema delle imprese,

-per interventi a favore del commercio,

-per interventi a favore del settore artigiano,

-per lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e per la riduzione dei consumi energetici,

-per il sostegno alimentare delle persone in stato di povertà,

-per la lotta all’abusivismo nell’edilizia residenziale pubblica,

-per le politiche a favore del lavoro,

-per agli studenti anche con disabilità anche nelle scuole di primo e secondo grado.

Nel mirino dei pentastellati, dunque sociale, lavoro, PMI, ambiante ed energia.

«Abbiamo iniziato un lungo cammino questo è il primo tassello del mosaico per disegnare una regione migliore per tutti. Nessun emendamento presentato dal M5S – precisa Marcozzi – rappresenta una marchetta. Nessun emendamento volto a tutelate singole associazioni o determinati territori, tutti gli interventi richiesti sono volti ad aiutare tutti i cittadini abruzzesi, con particolare riguardo a quelli in grave difficoltà. Cittadini che sia il governo regionale che quello nazionale tendono a dimenticare nelle proprie politiche economiche. Ma il M5S c’è e si vede soprattutto in questi momenti».

X