IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Così è arrivato il Natale

di Valter Marcone

Un presepe con il bambinello

sul piano della credenza in sala,

gli fa pubblicità una stella cometa.

Sognando dolci, pizzette, gelati

regali, giocattoli e vini effervescenti,

qualcosa insomma che fa star bene

per non avere solitudine e tristezza.

Così è arrivato il Natale

di nostro Signore Gesù Cristo.

Per fondale poi un cielo di carta stellata

pieno di altre storie

separate da quelle del mondo.

Che cosà può dunque succedere

questa sera di dicembre

-un mercoledì di dicembre –

sui campi laggiù tra gli sbuffi

di nebbia: che cosa può succedere?

Meno che niente lo so

se è solo Natale; molto di più

se è invece quella storia

che ti è venuta a trovare

e si è mescolata alla tua,

ha aggiunto giorni,

gesti che non tornano,

un antico sogno,

una parola mai detta.

Così è venuto Natale

e ha cambiato la canzone del carillon

quella musica ostaggio

della corda di un carillon

ha liberato anche il Natale,

quello che è venuto

in un’apparente messa in scena

di natività

nel presepe con il bambinello

sul piano della credenza in sala

in sala da pranzo.

[url”Torna al Network LeStanzeDellaPoesia”]http://ilcapoluogo.globalist.it/blogger/Valter%20Marcone%20-[/url]

X