IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, Zavettieri: «Tifoso dell’Aquila»

di Claudia Giannone

Il 2014 dell’Aquila Calcio termina con una vittoria: la squadra ha risposto in modo ottimo alla delusione della sconfitta contro il Pro Piacenza, come afferma il mister rossoblù nel consueto post gara.

«Sono contento della prestazione. Alla ripresa degli allenamenti, con la squadra cercheremo di analizzare tutto e di tirare fuori le lacune, per poi colmarle e migliorare il nostro gioco. Ma in realtà, chiedere di più ai ragazzi sarebbe una forzatura. Anche la prossima partita ci dovrà dare la consapevolezza di ciò che dobbiamo fare. Dovremo spingere tantissimo».

Ora, un momento di stop prima dell’ultimo incontro stagionale: il 6 gennaio, infatti, L’Aquila ospiterà l’Ancona, per concludere definitivamente il girone di andata. L’orario della partita, dapprima fissato per le ore 11, è stato posticipato di due ore.

«Ora sono rilassato e sono contento per la società, per i tifosi e per i ragazzi, che hanno dato una risposta importante dopo una settimana difficile. Ma non siamo in vacanza: la testa è già proiettata al 6 gennaio. Vogliamo fare nostra questa partita per tornare a fare una grande prestazione in casa».

«Stamattina – ha proseguito – abbiamo concluso gli allenamenti: ci sono serviti due giorni per valutare le condizioni del gruppo e dare gli indirizzi per come gestire questa pausa. La squadra rientrerà domenica 28 ed il 29 ricomincerà ad allenarsi».

Lo sguardo, ovviamente, va già al girone di ritorno, che porterà molte novità nell’intero campionato.

«Da gennaio sarà un campionato totalmente diverso. Dobbiamo solo lavorare per crescere. Quando arriveranno giocatori nuovi, se arriveranno, si vedrà come gestire la situazione».

Ma allo stesso tempo, si getta un occhio al passato: precisamente, a quando il mister è arrivato sulla panchina aquilana. Non è ancora possibile un bilancio a livello sportivo, ma dal punto di vista emotivo il tecnico si esprime.

«Sono stato fortunato: avevo altri pensieri, ma ho seguito il mio istinto e le mie sensazioni. Ho ricevuto la chiamata e la cosa mi intrigava. Sono molto felice per l’aspetto professionale, ma ancora di più per quello umano. Mi piace lo spirito degli aquilani, ce la metterò tutta. Il bilancio, sotto questo punto di vista, è positivo. Io ormai, dentro di me, sono un tifoso dell’Aquila. Il bilancio sportivo ci sarà dopo l’ultima partita ufficiale».

X