IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Bando per Piano Famiglia sul Bura il 24 dicembre

Approvato dal Consiglio regionale abruzzese nella seduta dell’11 novembre, il Piano regionale di interventi in favore della famiglia per l’anno 2014 sarà pubblicato il prossimo 24 dicembre sul Bollettino della Regione Abruzzo numero 51 Ordinario.

Gli enti di Ambiti territoriali sociali, i consultori familiari pubblici e privati, le associazioni di famiglie e quelle iscritte al registro del volontariato – organismi ai quali il provvedimento è rivolto – avranno 45 giorni di tempo per trasmettere al dipartimento Politiche attive del Lavoro, Formazione, Istruzione, Politiche sociali le proprie istanze progettuali.

«Anche per evitare duplicazioni con servizi finanziati da altre misure – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali Marinella Sclocco – per l’anno 2014 abbiamo scelto di concentrarci su alcuni obiettivi e finalità strategiche come garantire l’assistenza di tipo socio-educativo in favore dei bambini appartenenti a famiglie multiproblematiche, supportare le famiglie disposte a dare accoglienza a minori, donne, madri e gestanti in difficoltà, promuovere azioni di sostegno per le famiglie nelle quali entrambi i coniugi, le gestanti, le madri o le persone sole presentino problemi psichiatrici, di tossicodipendenza o di grave emarginazione sociale».

«Inoltre – ha concluso l’assessore – intendiamo valorizzare iniziative di solidarietà familiare e di volontariato, in particolare promuovendo l’auto-mutuo-aiuto con il coinvolgimento di famiglie che vivono un disagio comune, nonché sostenere il benessere psicofisico della famiglia anche attraverso piani personalizzati, con misure e attenzioni rivolte alla donna, alla coppia, al bambino e all’adolescente».

Finanziato con risorse regionali complessive pari a 420 mila euro, il Piano famiglia 2014 e la relativa scheda progettuale sono disponibili sul sito dell’Osservatorio sociale regionale all’indirizzo www.osr.regione.abruzzo.it.

X