IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Da oggi etichette alimentari più chiare e semplici

E’ scattata una vera e propria rivoluzione. Da oggi, infatti, i consumatori avranno più informazioni sui cibi che intendono acquistare. Le nuove etichette, oltre ad essere scritte con caratteri più grandi e leggibili, dovranno indicare con maggiore evidenza la presenza di sostanze allergizzanti, il tipo di oli e grassi utilizzati, lo stato fisico degli ingredienti utilizzati. Tutto questo grazie all’entrata in vigore delle norme europee sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori (il Regolamento UE 1169 del 2011), che archivia la vecchia direttiva sulle etichette alimentari.

Coldiretti elenca le principali novità. Come già accennato le etichette dovranno essere più chiare e leggibili. Le indicazioni obbligatorie dovranno essere scritte con caratteri più grandi, con una dimensione minima di almeno 1,2 mm (o 0,9 nel caso di confezioni piccole). Tra le informazioni obbligatorie deve esserci l’indirizzo del responsabile dell’alimento, ossia l’operatore con il cui nome o con la cui ragione sociale è commercializzato il prodotto. Le sostanze allergizzanti o che procurano intolleranze (come derivati del grano e cereali contenenti glutine, sedano, crostacei, anidride solforosa, latticini contenenti lattosio) dovranno essere indicate con maggiore evidenza rispetto alle altre informazioni, ad esempio sottolineandole o mettendole in grassetto nella lista degli ingredienti.

Anche i ristoranti e le attività di somministrazione di alimenti e bevande dovranno comunicare gli allergeni, tramite i menù, cartello, lavagna o registro, ben visibili al cliente.

X