IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila e il Cas, paga il Comune

La giunta comunale, accogliendo una proposta deliberativa dell’assessore alle Finanze Lelio De Santis, ha stabilito di anticipare fondi, per 1 milione 653mila 743 euro, ai fini del pagamento delle mensilità di luglio, agosto e settembre del Contributo di autonoma sistemazione (Cas).

Parte delle risorse andranno anche destinate, per complessivi 100mila euro, alle spese per gli affitti concordati.

«Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) – ha dichiarato l’assessore De Santis – nell’agosto scorso, ha approvato l’assegnazione di 11 milioni e 200mila euro per le spese di assistenza alla popolazione del Comune dell’Aquila. Queste risorse, tuttavia, non sono ancora state trasferite e l’ente, di conseguenza, ha dovuto sospendere i pagamenti. In ragione delle difficoltà economiche che attanagliano il nostro territorio, e che quotidianamente mi vengono rappresentate dai cittadini, e in considerazione dell’approssimarsi delle feste natalizie, che rendono tali difficoltà ancora più penose per le famiglie, ho ritenuto di dover individuare una soluzione».

«Nell’ambito del bilancio ho quindi reperito le risorse necessarie, anticipando le somme che, speriamo prima possibile, ci saranno trasferite dal Cipe. Sottolineo – ha proseguito De Santis – che le spese per il Cas vanno progressivamente contraendosi. Siamo partiti da un impegno per circa 1 milione di euro all’inizio dell’anno, dimezzandolo, a luglio, con una spesa di 582mila 900 euro, scesa ulteriormente, a settembre, a 449mila 335 euro. Da una parte, dunque, – ha concluso l’assessore – l’amministrazione lavora, tra mille problemi, per garantire il processo di ricostruzione e portare a un progressivo abbattimento dei costi dell’assistenza alla popolazione, dall’altra si fa carico di oneri e responsabilità per sostenere chi ancora non è in condizioni di tornare nella propria abitazione».

X