IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

GdF Aq, 397 neoispettori diventano Marescialli

Sono state oltre 3.000 le persone, giunte a L’Aquila da ogni parte d’Italia, che hanno assistito, in una limpida e fresca mattinata, alla significativa cerimonia della consegna del distintivo di grado di “Maresciallo” ai 397 neo ispettori, uomini e donne, dell’84° corso “Pal Piccolo II”.

I giovani allievi, che avevano varcato la soglia d’ingresso dell’istituto nel novembre del 2012, hanno raggiunto il primo importante appuntamento della loro carriera, al termine di un intenso biennio formativo, caratterizzato da attività addestrative militari e di polizia, nonché dallo studio di discipline di carattere giuridico, economico e finanziario.

Numerose le autorità intervenute: la senatrice Paola Pelino, il prefetto de L’Aquila dottor Francesco Alecci, il presidente della corte d’appello dottor Stefano Schirò, l’assessore comunale Lelio De Santis, l’assessore provinciale Ersilia Lancia, l’avvocato distrettuale dello stato dottor Filippo Patella, il presidente del tribunale per i minorenni dottoressa Vittoria Correa, il procuratore della repubblica presso il tribunale dei minorenni dottor Roberto Polella, il questore Vittorio Rizzi, il comandante regionale della guardia di finanza Flavio Aniello, il comandante regionale del corpo forestale dello Stato dottor Ciro Lungo.

Il momento centrale della manifestazione, tenutasi alla presenza di numerose autorità, è stato quello dell’apposizione del grado sull’uniforme ai due marescialli primi classificati del contingente ordinario e di mare da parte del generale ispettore per gli istituti di istruzione della Guardia Di Finanza – gen.c.a. Giorgio Toschi – e del comandante della scuola – gen.b. Michele Carbone.

Per tutti gli altri ispettori, la consegna dei gradi, simbolo del nuovo status giuridico, è stata effettuata dai rispettivi genitori che, visibilmente commossi, si sono inseriti nello schieramento al fianco dei rispettivi figli in un simbolico passaggio di consegne.

Il generale Toschi, rivolgendosi ai neo marescialli li ha esortati a consolidare il proprio bagaglio morale e professionale nella consapevolezza del delicato ruolo e delle connesse responsabilità, agendo sempre quali motivati, disciplinati e responsabili servitori dello stato, ispirati da solidi principi etici e contribuendo, con onore, alla tutela della legalità economico-finanziaria, così spesso messa a repentaglio dalle varie forme di criminalità.

Il comandante della scuola ha evidenziato lo sforzo profuso per imprimere nelle giovani menti dei discenti principi e valori non comuni, ai fini di una loro costante crescita caratteriale e professionale al servizio del bene comune, rimarcando il carattere di specialita’ della cerimonia.

I protagonisti di questa importante giornata dovranno ora frequentare un terzo anno di “qualificazione operativa” prima dell’assegnazione ai reparti, strumentale anche per il conseguimento della laurea in “operatore giuridico d’impresa”.

La cerimonia della consegna dei gradi è stata preceduta dal significativo evento, svoltosi in un’atmosfera di sentita partecipazione, della intitolazione della biblioteca dell’istituto alla memoria del generale Vincenzo Vittorini, già comandante della scuola negli anni settanta ed originario della frazione aquilana di Preturo.

Il generale Vittorini, profondo conoscitore del diritto tributario ed autore di numerose pubblicazioni, ha svolto nel corso della sua carriera anche un’intensa attività di docenza presso i più importanti reparti di istruzione della Guardia di Finanza, istruendo intere generazioni di ufficiali e sottufficiali ed infondendo la cultura del diritto, quale elemento essenziale per perseguire l’obiettivo della giustizia fiscale.

Madrina della cerimonia è stata la signora Wanda Frezza Vittorini che con mano ferma e con legittima soddisfazione ha provveduto a tagliare il nastro tricolore.

X