IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il giorno di Iaia

Più informazioni su

di Raffaella De Nicola

E’ l’alba. Flussi di umanità diversa si muovono in una geografia del dolore, esprimono un fil rouge che posiziona i sentimenti in latitudini lontane dalla “normalità”. Un lutto travolgente, quello della famiglia di Lorenzo Costantini, giovanissima promessa del Lanciano calcio deceduto a 19 anni poco tempo fa, ha ascoltato l’altro dolore, la piccola Iaia, 6 anni appena, già da due gravemente malata, facendo adottare dalla onlus di [i]Lorenzo facci un goal[/i] quella de [i]il sogno di Iaia[/i] recidendo, così, le fronde della sofferenza.

Ora le fragili luci dell’alba si avviano, compiono il proprio rituale, toccano in egual modo luoghi e tempi dissimili, ed il giorno svela i cordoni che si sono annodati, le sofferenze intrecciate, la trama della rete che si tesse e travalica i confini regionali per cercare di raggiungere l’incredibile cifra di 800.000,00 euro e curare la recidiva di un neuroblastoma che ha colpito la bambina.

Si alzano le luci in un giorno diverso, una storia che non parla di un’Italia imbrogliona o grottesca, ma percorre invece i suoni di una coralità, il sentimento sociale si fa sentire ed ogni vita, soprattutto se indifesa, appartiene alla comunità intera. E’ lo zenith del sole sopra noi, del giorno pieno sulla terra promessa, l’America, i viaggi della speranza che diventano emigrazione di piccole tessere di mosaico, di quanti colorano con donazioni l’orsetto marrone, più di 20.000 contatti su facebook, e compongono insieme l’ordito di una trama.

Il giorno si sta compiendo: personaggi pubblici, sì, ma anche persone comuni, silenziose e mute, protagonisti affannati di una storia che non ha anticorpi, non vuole difendersi ma solo condividere, catturare in una rete serrata, per non far svanire nel tramonto di un altro giorno, un sogno che è di Iaia, ma anche di noi tutti. Così i tracciati del bene rigano il marmo del dolore, della distanza, legano diversità anagrafiche, territoriali e sociali, si trasfigurano in forza mentre le ombre della notte rincorrono i nostri passi, si arrestano e seguono, con speranza, da lontano, il sogno di una bimba, del suo orsetto, del suo destino che hanno ancora bisogno del nostro aiuto, premessa di una nuova alba.

www.ilsognodiiaia.org

email to: ilsognodiiaia@gmail.com

{{*ExtraImg_226131_ArtImgCenter_500x606_}}

Più informazioni su

X