IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Garanzia giovani: «In Abruzzo diecimila iscritti»

Sono circa diecimila, ad oggi, gli iscritti in Abruzzo a Garanzia giovani, il programma finalizzato a contrastare la disoccupazione. Il dato è stato fornito stamani dall’assessore regionale Marinella Sclocco nel corso di un seminario, a Pescara, promosso da Sgb Humangest su “[i]Mercato del lavoro: il nuovo sistema attivo e dinamico di ingresso[/i]”.

Sclocco ha ricordato che sono le Province a contattare i ragazzi, poi avvierà con loro un percorso e promuoverà un patto di attivazione, dopodichè saranno gli stessi giovani a dover rispondere agli avvisi dell’assessorato.

«E’ disponibile – ha spiegato l’assessore – il percorso dell’apprendistato per la ricerca, per il servizio civile, dei tirocini e sta per uscire il percorso per l’orientamento e la formazione. E’ gia’ attivo – ha aggiunto – il bonus occupazionale per le aziende».

Parlando dei fondi a disposizione, l’assessore ha sottolineato che «i 31 milioni di euro riusciranno a soddisfare i diecimila iscritti. In questa fase – ha proseguito – è importante sollecitare le imprese ad iscriversi (dal 15 dicembre in poi) perchè Garanzia giovani è un’occasione per i ragazzi per mettersi alla prova, ma è anche un’opportunità per le imprese di avere dei ragazzi preparati. Oggi nella nostra regione è possibile accogliere un tirocinante anche nelle imprese da zero a cinque dipendenti». «Non è stato facile – ha commentato Sclocco – far passare questa novità, molti magari la scartano e la nostra funzione è di far conoscere tale opportunità. Ai ragazzi – ha ricordato – andrà una indennità mensile di 600 euro».

Garanzia giovani prevede anche altre misure come la mobilità geografica, cioè la possibilità di fare esperienze lavorative all’estero. «Un’altra importante misura – ha concluso l’assessore – è l’auto imprenditorialità che verrà promossa attraverso il meccanismo del microcredito e sarà il governo a gestire questa misura».

X