IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Colletta alimentare anche in Abruzzo

La Colletta alimentare, grande gara di solidarietà per aiutare i poveri, torna di nuovo, anche in Abruzzo, sabato 29 novembre, per il diciottesimo anno consecutivo.

In 280 punti vendita della regione si potrà fare la spesa per far arrivare generi di prima necessità a chi ha bisogno e in questa regione sono 38mila le persone che attendono un aiuto perchè non hanno di che mangiare.

L’iniziativa è, come sempre, del Banco Alimentare, guidato a livello locale da Giuseppe Nigliato, una realtà che recupera quotidianamente eccedenze alimentari per donarle agli indigenti mediante una rete di 199 enti convenzionati.

L’anno scorso, questa “macchina della carità” ha donato 1.551 tonnellate di prodotti, ma quest’anno la raccolta ha subito un rallentamento per via delle novità introdotte a livello europeo nel settore ed è proprio per tale motivo che nel mese di giugno è stata già organizzata una giornata straordinaria della Colletta.

Nei punti vendita che aderiranno, tra supermercati, centri commerciali, iper, piccoli negozi, sabato ci saranno circa quattromila volontari con la pettorina gialla e inviteranno chi si recherà a fare la spesa ad acquistare e donare prodotti come olio, alimenti per l’infanzia, sughi e pelati, riso, pasta, scatolame (tonno e carne), legumi.

Tra i volontari ci saranno anche alcuni detenuti del carcere di Chieti e una delle partnership di quest’anno è quella con il Rotary, rappresentato in zona da Peppino Terrenzio.

Nell’edizione 2013 in una sola giornata sono state donate 204 tonnellate di alimenti. Un appello accorato è partito da Nigliato, il quale ha ricordato che dal 2008 il dato della povertà è triplicato: «Tutti – ha detto – possiamo fare molto, sabato, condividendo il cibo con chi non ne ha, e prendendo coscienza di un’emergenza che sta colpendo i più deboli del nostro paese e della nostra regione. Ci aspettiamo un’adesione convinta, questa giornata è importante per ridare vigore alle famiglie e al tessuto sociale».

X