IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Violenza sulle donne, Avezzano dice basta con l’Oasi 8 Marzo

25 novembre Giornata contro la violenza sulle donne. «Proteggere le donne dalla violenza è questo l’obiettivo del comune di Avezzano» spiega il sindaco Giovanni Di Pangrazio, che in questi anni si è dimostrato un punto di riferimento importante per tutti i progetti di sensibilizzazione e prevenzione nati nel comune e nell’intera Marsica.

E’ appena terminato il progetto “Oasi 8 Marzo”, finanziato dal dipartimento delle pari opportunità del Ministero, che ha consentito di consolidare sul territorio il Centro Anti Violenza di Avezzano, attivato in via sperimentale il 10 gennaio 2011 dalla Croce Rossa Italiana.

Il comune di Avezzano è stato capofila dei 37 Comuni marsicani e, insieme alla Croce Rossa Italiana, la Provincia dell’Aquila, la Asl1, la Prefettura e il Tribunale di Avezzano ha sostenuto e promosso la preziosa attività dello sportello anti violenza.

«La polizia municipale, che rappresenta il delicato terminale sul territorio dell’amministrazione comunale – spiega il sindaco Di Pangrazio -, è stata specificatamente formata per gestire le situazioni delicate di violenze domestiche e, più in generale, per tutelare le donne vittime di violenza. Le donne – conclude il sindaco -, sottratte a situazioni domestiche poco sicure, vengono spostate in ‘case rifugio’ interamente sovvenzionate dal Comune di Avezzano».

La giornata contro la violenza sulle donne è «un’occasione importante per riflettere su un fenomeno che, purtroppo anche nel nostro territorio, ha assunto le dimensioni di una vera emergenza sociale – dichiara l’assessore alle pari opportunità del comune di Avezzano, Patrizia Petricola – e che va affrontato tempestivamente attraverso il coinvolgimento di tutti, cittadini ed istituzioni. E’ fondamentale fare in modo che, specialmente nei giovani, maturi una sensibilità diffusa sul tema della violenza, intesa non solo come violenza fisica, ma anche come annientamento della donna nella sua identità!

E’ dai giovani che occorre ripartire – aggiunge la Petricola – per il necessario cambiamento culturale di cui si ha bisogno! Non possono esistere giustificazioni o tolleranze per le condotte che ledono i diritti e la dignità delle donne e per questo ognuno di noi ha l’obbligo di intervenire, secondo i propri ruoli, competenze o responsabilità, per fare in modo che le donne, vittime di abusi e di ingiustizie, siano in grado di ribellarsi coraggiosamente – conclude l’assessore -, riuscendo a costruire e a difendere nuovi spazi di autonomia, nuove visioni del mondo!».

Il Centro Anti Violenza di Avezzano, in via Corradini, 248 «è sempre aperto – comunica la presidente della CRI, Maria Teresa Letta -, lunedì e venerdì mattina e mercoledì pomeriggio».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X