IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sport

Paganica Rugby si prepara per lo Union Tirreno Piombino

Indicazioni positive dalla mischia ma qualche calo di concentrazione di troppo che, in settimana, dovrà essere limato per arrivare al massimo della forma (fisica e mentale) all’impegno di campionato con la Union Tirreno Piombino, previsto il 30 novembre allo Iovenitti.

Questa la fotografia complessiva venuta fuori dal test amichevole che, sul sintetico di Centi Colella, ha messo di fronte il Paganica Rugby e la Polisportiva L’Aquila Rugby Seniores.

25-10 il risultato finale del match, giocato su tre tempi da 20 minuti esenza procedere alle trasformazioni delle mete marcate.

Paganica che approccia in maniera forse troppo morbida alla partita e va sotto al quinto minuto: azione che si sviluppa in velocità, gioco rotto al largo e percussione esterna finalizzata oltre i pali.

Colpiti a freddo, i rossoneri di coach Sergio Rotellini (per l’occasione in divisa bianca) si riorganizzano, aumentano il guadagno territoriale costringendo i padroni di casa a riparare sui propri cinque metri e, dopo una serie ripetuta di cariche in ruck, trovano il varco giusto per finalizzare con un affondo del capitano Stefano Ciampa.

Il XV paganichese continua a spingere ma non finalizza e, quasi per contrappasso, al tramonto della frazione subisce il sorpasso degli uomini di Umberto Lorenzetti: buona pulizia dal punto d’incontro, ovale subito a disposizione, veloce azione alla mano sviluppata a scalare verso il fronte mancino dell’attacco, superiorità trovata e sfruttata per il 10-5.

La seconda frazione di gioco vede un Paganica che torna in campo più determinato, cinge d’assedio i 22 aquilani e, con pazienza, dapprima pareggia poi costruisce l’allungo decisivo.

Il 10-10 lo sigla Anitori che, al termine di una azione articolata su più fasi, è bravo a sganciarsi dalla ruck attaccando bene il lato debole della difesa e schiacciando oltre la linea.

Dieci minuti e il Paganica si porta per la prima volta in vantaggio: rossoneri ancora dominanti da raggruppamento, Polisportiva che prova a resistere sui propri cinque metri, poi una buona trasmissione centrale libera lo sprint di Mario Cinque che prende un ottima linea di corsa e deposita oltre i pali.

In chiusura di frazione, i rossoneri segnano ancora doppiando gli avversari: ovale recuperato e aperto al largo appena prima della metà campo, buono il riciclo a creare la superiorità e la successiva corsa di Anitori a tagliare in due una sbilanciata rete difensiva aquilana. 20-10 Paganica e secondo tempo in archivio.

L’ultima frazione vede un gioco più statico anche a causa della stanchezza e del freddo pungente.

L’unica marcatura arriva a cinque dalla fine: ancora una mischia chiusa vinta dal Paganica, sull’uscita dell’ovale è bravo Simone Fiore a farsi trovare pronto al raccogli e vai, scatto in profondità e poi, sul ritorno del placcatore, scarico verso Federico Paiola che si trova la strada libera verso i pali.

Al fischio finale, la testa del Paganica è già alla prossima settimana di allenamenti ma, prima, c’è da far passare una domenica particolare.

Il 23, infatti, i ragazzi rossoneri saranno impegnati su un altro fronte a loro congeniale, ossia quello della solidarietà.

La rosa paganichese, infatti, parteciperà in blocco all’evento “Il sangue non cresce sugli alberi… Vieni a donare” Promosso dal VAS, tra l’altro sponsor etico della squadra.

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X