IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila, Consiglio adotta Regolamento Protezione civile

Il Consiglio comunale dell’Aquila, in apertura dei lavori, ha osservato un minuto di raccoglimento per i caporalmaggiori del Nono Reggimento Alpini dell’Aquila Giovanni De Giorgi e Massimiliano Cassa, che hanno trovato la morte sul Gran Sasso.

È stata ritirata, per approfondimenti da condurre in sede di Commissione “Programmazione e Bilancio”, la proposta deliberativa riguardante l’acquisizione al patrimonio comunale del villaggio Map di Onna.

Via libera del Consiglio, invece, al permesso a costruire in deroga, in riferimento ad un progetto di demolizione e ricostruzione di un immobile sito in via Fontesecco. L’atto deliberativo, presentato dall’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano, ha dovuto avere il placet del Consiglio in quanto il fabbricato in questione è situato all’interno della perimetrazione dell’Ambito B del Piano di Ricostruzione, nell’area, definita “a breve termine”, Banca d’Italia-Belvedere. Rientrando dunque nei cosiddetti “contesti omogenei” è sottoposto alla coordinazione degli interventi «così da riproporre con omogeneità – come si legge in delibera – i caratteri salienti del contesto» e al parere del Consiglio in merito alla possibilità di procedere con interventi in deroga che, nel caso di specie, riguardano la variazione della tipologia costruttiva, l’apertura di nuove finestre, l’ampliamento del vano scale e la realizzazione di nuove intercapedini di areazione.

L’assemblea ha approvato anche una seconda proposta deliberativa presentata dall’assessore Di Stefano, titolare anche della delega alla Pianificazione. Si tratta del cambio di destinazione d’uso di un locale, di circa 160 metri quadri, situato in contrada Mammarella, sulla strada statale 17, da artigianale a commerciale.

Approvato anche un atto deliberativo, a firma dell’assessore Lelio De Santis, titolare della delega ai Beni di uso civico, riguardante l’autorizzazione al mutamento di destinazione d’uso, e conseguente alienazione, di alcuni terreni, appartenenti al demanio collettivo e situati nella frazione di San Vittorino, in favore di un soggetto privato. Il testo della delibera fa riferimento in premessa alla circostanza che, «sulle particelle in oggetto sono stati costruiti degli immobili successivamente condonati», e che pertanto «in ragione dell’avvenuta edificazione e della successiva sanatoria, i fondi demaniali di uso civico hanno perso la naturale e originaria destinazione», stabilendo l’importo dovuto all’ente dal privato in circa 22mila euro.

Via libera anche ad una seconda proposta deliberativa, di analoga materia e anch’essa a firma dell’assessore De Santis, per il mutamento di destinazione d’uso di alcuni terreni demaniali, situati nella frazione di Roio, in favore di un soggetto privato.

Il Consiglio ha approvato un successivo atto deliberativo con il quale si autorizza il cambiamento di destinazione d’uso di altri terreni demaniali, nella frazione di Paganica, per la localizzazione di un’area di accoglienza di Protezione civile, da utilizzare anche quale area attrezzata per l’ottantottesima Adunata nazionale Alpini, prevista all’Aquila dal 10 al 17 maggio 2015.

Via libera dell’assemblea anche al nuovo Regolamento da applicare alle pratiche di affrancazione e di legittimazione dei terreni di Uso civico. Il documento, presentato dall’assessore De Santis, determina i valori di riferimento ai fini della stima dei terreni e le modalità di applicazione dei canoni da corrispondere.

Approvata anche un’ultima delibera riguardante il mutamento di destinazione d’uso di terreni demaniali, situati nella frazione di Preturo e adiacenti il sedime aeroportuale, per la realizzazione di un’area camper da adibire all’uopo, come da relativa proposta integrativa del consigliere delegato Giuliano Di Nicola, anche ad area attrezzata di Protezione civile.

Il Consiglio ha adottato, infine, il Regolamento di Protezione civile del Comune dell’Aquila. L’atto è stato presentato dal sindaco Massimo Cialente. Il Regolamento disciplina la costituzione, l’organizzazione e il funzionamento dell’Ufficio di Protezione civile comunale, il quale, a sua volta, si occupa di definire i rischi, adottare le opportune misure di prevenzione e coordinare gli interventi per fronteggiare le emergenze. Il sindaco, in qualità di autorità comunale di Protezione civile, sovrintende alle attività dell’Ufficio e adotta tutti i provvedimenti necessari per garantirne il funzionamento.

«Al fine di verificare e aggiornare il Piano di Protezione civile comunale – si legge nel testo – nonché per testare l’efficacia e l’efficienza della Protezione civile comunale, l’Ufficio organizza e coordina opportune esercitazioni. Si occupa, inoltre, della predisposizione e dell’aggiornamento degli atti costituenti il piano di emergenza comunale, cura i rapporti con le organizzazioni di volontariato di protezione civile, coordina la sala operativa ed il centro operativo previsti dal Piano di Protezione civile comunale. Gestisce, inoltre, la banca dati relativa alle attività di Protezione civile e tutela la pubblica incolumità, monitorando il territorio comunale e provvedendo, in caso di calamità, all’elaborazione degli atti tecnico amministrativi consequenziali».

Il Consiglio comunale ha poi approvato il contratto di servizio, riferito all’annualità 2014, con l’Azienda per la mobilità aquilana (Ama) per il trasporto pubblico locale. L’atto deliberativo, che porta la firma del sindaco Massimo Cialente in quanto titolare della delega alle società partecipate, stabilisce l’affidamento in house all’Ama, società a capitale interamente pubblico, del trasporto locale su gomma, prevedendo lo stanziamento in bilancio di un contributo di esercizio pari a 2 milioni 272mila 410 euro, oltre ad un contributo ulteriore di 527mila 589 euro.

X