IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Isolatori sismici sotto la lente d’ingrandimento

«Il tentativo dei consiglieri di maggioranza, attuato in Commissione “Controllo e Garanzia”, di zittire quella che è la vera opposizione in Consiglio comunale, tutto basato sulla forza numerica, non ci spaventa e non ci fa desistere dai nostri propositi» scrivono in una nota i consiglieri comunali Giorgio De Matteis, Emanuele Imprudente (L’Aquila Città Aperta), Luigi D’Eramo, Vito Colonna (Prospettiva 2022), Raffaele Daniele (Tutti per L’Aquila).

«Porteremo infatti la documentazione che avevamo predisposto sugli isolatori sismici a conoscenza della città – prosegue la nota -, attraverso una conferenza stampa che andremo a convocare a breve. Lo faremo a tutela della sicurezza di tutti, dal momento che si tratta di un tema di grande importanza, che ha a che fare con l’incolumità dei cittadini.

Quanto accaduto ieri in quinta Commissione porta infatti a galla, in maniera inequivocabile, tutto il nervosismo e il disagio dell’amministrazione comunale nel toccare uno dei tasti più dolenti, vale a dire la questione degli isolatori sismici. Lo dimostra l’operazione concertata, quasi militare, con la quale le truppe cammellate del centro sinistra hanno dapprima tentato maldestramente di far mancare il numero legale, non rispondendo all’appello e restando fuori dall’Aula, per poi, constatato che i numeri per garantire la validità della seduta c’erano, entrare e votare una pregiudiziale per sciogliere la seduta.

Pregiudiziale presentata dal consigliere Masciocco di Sel, passato in un baleno da primo oppositore della giunta Cialente a capo di questa armata Brancaleone. E certamente non convincono nessuno le argomentazioni prodotte dallo stesso Masciocco, dal momento che quello che si tentava di capire non erano certo i risvolti giudiziari della vicenda, che andranno chiariti in altra sede, quanto piuttosto le questioni legate alla sicurezza dei cittadini, dato che gli isolatori risultano non omologati, per evitare un’altra triste storia come quella dei balconi, e i profili erariali e amministrativi, visto che è ormai sempre più evidente che l’Amministrazione, con denaro pubblico, ha acquisito un giochetto di svariati milioni di euro praticamente a scatola chiusa e senza garanzie.

Non capiamo davvero per quale ragione la maggioranza di centro sinistra sia tanto spaventata da una discussione trasparente sugli isolatori sismici dei quartieri Case, al punto di sbarrare la strada ad ogni procedura amministrativa volta, semplicemente, ad arrivare alla verità.

Una verità che – ribadiscono i consiglieri -, non mancheremo comunque di portare all’attenzione dei cittadini, affinché abbiano piena contezza di tutta la sciatteria e l’incapacità con le quali si governa.»

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X