IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il Consiglio regionale di San Martino

Il Consiglio regionale, nella seduta odierna, ha approvato due risoluzioni. La prima riguarda i “precari della giustizia”, ovvero i 2924 lavoratori impegnati da alcuni anni in tirocini nei tribunali non solo abruzzesi, ma di tutta Italia; nel documento si chiede al Presidente della Giunta di attivarsi presso il Governo nazionale, affinché sia prevista per questo personale, la possibilità di accedere a contratti di lavoro a tempo determinato.

La seconda, invece, è sul progetto della centrale a biomasse dell’Aquila e impegna la Giunta a valutare la sospensione delle autorizzazioni concesse alla società proponente. L’Assemblea ha anche approvato una variazione al bilancio regionale che prevede, tra l’altro, uno stanziamento di 750mila euro per il fondo del credito agrario agevolato e 45mila euro a favore delle politiche della famiglia. Via libera, poi, al piano di interventi a favore della famiglia che contiene risorse per 420mila euro da destinare alla promozione e tutela della genitorialità, al miglioramento della qualità della vita e al sostegno psicologico e socio-assistenziale delle famiglie in difficoltà. Approvato, infine, il riordino dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale “Caporale”, secondo quanto previsto dalla vigente normativa nazionale.

In arrivo nuovi fondi per il credito agrario per oltre 1000 imprese agricole con l’approvazione dell’emendamento alla legge 22/2014. Lo stanziamento prevede 750 mila euro per “Interventi per il credito agrario agevolato“.
«La cosiddetta “cambiale agraria” è un’agevolazione creditizia ormai indispensabile che movimenta oltre 70 milioni di euro ogni anno, senza la quale l’intero comparto avrebbe rischiato una grave crisi finanziaria». L’Assessore alle Politiche Agricole, Dino Pepe, sin dall’insediamento aveva raccolto in numerosi incontri in tutta la regione, le richieste delle aziende agricole inerenti le criticità dell’attuale situazione e ha sottolineato con soddisfazione che «il rinnovo del prestito di conduzione è un provvedimento fondamentale per rispondere alle esigenze reali ed at3tuali dell’intero comparto agricolo». Pepe ha proseguito ringraziando l’Assessore al Bilancio, Silvio Paolucci, il Presidente della prima Commissione, Maurizio Di Nicola, e l’intero Consiglio Regionale «per l’impegno e la collaborazione».

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo ha fatto la sua parte: «è stata approvata nella seduta odierna, la legge di riordino dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise». Lo affermano i Consiglieri Sandro Mariani (PD), Mario Olivieri (AC), Lucrezio Paolini (IdV), oltre che dall’Assessore Silvio Paolucci, che sottolineano come con questa legge si è scongiurato il commissariamento dell’ente. «Il recepimento delle disposizioni contenute nel decreto legislativo 106 del 2012 – commentano gli esponenti della maggioranza – imponeva il riordino dell’ente, vigilato dal Ministero della Salute, entro il prossimo gennaio, pena la ricaduta in una nuova fase di commissariamento, dopo quella perdurata quasi venti anni. Nella legge approvata, in un’ottica di spending review, si è provveduto alla riduzione dei membri del consiglio di amministrazione da tre a cinque, mentre si ribadisce l’attività di ricerca, attraverso il potenziamento delle collaborazioni con il mondo universitario».

«Si tratta di un atto dovuto – commenta il Capogruppo Mariani – nei confronti dell’eccellenza di una delle più importanti istituzioni scientifiche, non solo della provincia di Teramo, bensì dell’intera regione. L’IZS è un vanto di livello internazionale, che merita l’impegno di tutta la classe politica regionale, affinché possa continuare a produrre ricerca ed innovazione ai massimi livelli. La validità della proposta è stata riconosciuta anche dalla minoranza, che ha rinunciato a presentare ulteriori emendamenti, auspicando finalmente un futuro sereno per l’Istituto. E per questo voglio ringraziare tutti i Consiglieri regionale teramani dell’opposizione».

La nuova legge prevede anche l’incentivazione alle attività internazionali portate avanti dell’ente, soprattutto nella collaborazione con i paesi in via di sviluppo. «L’istituto – concludono i Consiglieri – ha già in essere importantissime collaborazioni con le principali istituzioni sanitarie come l’OIE e l’OMS ed in questo senso abbiamo voluto contribuire, affinché diventi ulteriormente centro di riferimento di livello internazionale, nel settore della sanità veterinaria».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X