IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Pescara, a fuoco centrale termoelettrica

Un incendio si è sviluppato a Picciano, nel pescarese, negli spazi della centrale termoelettrica della Ecogen, in contrada Piane.

A far scattare l’incendio, in base ad una prima ricostruzione dei carabinieri, potrebbe essere stato un corto circuito, avvenuto dopo la chiusura della struttura, all’ora di pranzo.

Non ci sono feriti e per capire che cosa sia accaduto con precisione si attende lo spegnimento delle fiamme, da parte dei vigili del fuoco ancora al lavoro, e il raffreddamento dei serbatoi. Sul posto i militari dell’Arma della compagnia di Montesilvano, agli ordini del capitano Vincenzo Falce.

Il sindaco di Picciano, Enzo Catani, parla di un «problema tecnico» e dice che le fiamme «sarebbero partite dal quadro elettrico del motore, che è andato a fuoco».

«Non sembra, aggiunge, che ci siano stati problemi sul fronte dell’inquinamento, essendo andati a fuoco solo i motori e una parte del capannone». Il Comune, in ogni caso, lunedì si rivolgerà all’Arta e alla Als per sollecitare un controllo, al fine di avere certezze su eventuali problemi di inquinamento.

«La situazione, dice Catani rassicurando la popolazione del posto e delle zone limitrofe, è sotto controllo. Aspettiamo una relazione del vigili del fuoco ma sin da ora possiamo tranquillizzare tutti».

Catani, nel pomeriggio, è stato sul posto. La centrale è stata fortemente contestata prima della sua realizzazione (l’avvio dell’attività risale a un mese e mezzo fa) e il comitato del no all’impianto sottolinea di aver «più volte chiesto al Comune, in passato, di fare approfondimenti sulla struttura e su eventuali rischi che poteva generare».

Ora chiede di sapere «cosa è successo e cosa intende fare il Comune a tutela della salute dei cittadini». Oggi, dicono in paese, prima dell’incendio, sono stati uditi sette botti. Per i carabinieri si tratta di un fatto di natura accidentale e non sono stati trovati segni di effrazione. Il rogo è partito dal quadro elettrico, spiegano, e poi le fiamme si sono propagate. I danni sono ingenti.

X