IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, il mister: «Avanti con il 3-4-3»

di Claudia Giannone

Torna a parlare il mister rossoblù Nunzio Zavettieri, per il pre gara di un importantissimo incontro. Dopo la grande vittoria sul campo di Ferrara, è ora il momento della Carrarese, difficile sfidante votata al pareggio, come L’Aquila di qualche tempo fa.

«Dopo la partita di Pisa, ero curioso di vedere la reazione ad una sconfitta importante, i ragazzi hanno risposto in modo giusto. Ora sono curioso di vedere come reagiranno ad una vittoria altrettanto importante». «Il modulo – ha aggiunto – resterà invariato: sarà un 3-4-3 un po’ rimaneggiato. Oltre a Maccarrone per squalifica, mancherà anche Triarico che ancora non è riuscito a recuperare da un infortunio alla gamba. Ma ho piena fiducia in coloro che li sostituiranno, mi aspetto una prestazione importante anche in casa».

È proprio questa la nuova impresa per il team: riportare un’altra vittoria in casa, che sarebbe la seconda su tre partite per mister Zavettieri, per sfatare un mito fin troppo negativo e trovare una continuità che ancora manca all’interno del club. «Non credo sia un tabù, ma forse una questione di tensione nel voler dare una gioia ai tifosi. Magari questa tensione a volte gioca brutti scherzi, ma i ragazzi sono attenti e concentrati. Mi aspetto grandi equilibri contro la Carrarese: hanno innumerevoli pareggi, ma a livello di prestazione sono delle vittorie. Da parte nostra ci sarà il massimo rispetto, ma come sempre voglio che la mia squadra determini l’incontro».

Complice, all’interno del match, sarà anche il terreno di gioco, minato dalle piogge che in questi giorni hanno bagnato senza sosta il capoluogo abruzzese. «Abbiamo giocatori più tecnici, che giocano su brevi linee – ha affermato il tecnico – ma non voglio alibi per il terreno di gioco che troveremo. Spero che saremo bravi ad interpretare la partita in base a quello che incontreremo. Il modulo resta invariato, ma ogni partita è diversa dall’altra. Dobbiamo capire in ogni caso come far male agli avversari».

E alla fine, sono due i giocatori presi in considerazione nel corso della conferenza stampa, in particolare per coprire quelle assenze che ora risultano decisamente importanti. «Scrugli, se attento e concentrato, può essere davvero importante. Deve crescere molto, ma ha potenzialità notevoli. Zappacosta? Ha lavorato molto bene, questa settimana ho visto quello che volevo da lui. Avremo un’attenzione particolare al loro sistema di gioco, dobbiamo riuscire ad arginare i loro punti forti e a valutare ogni momento a nostro favore».

X