IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Meteo, violento scroscio d’acqua sull’Italia previsioni

Stato di attenzione per il forte maltempo oggi in Lombardia, Nordest, Toscana, Lazio e Sardegna, dove c’è il rischio di nubifragi.

La perturbazione, che già ieri aveva colpito il Centro-Nord, si sposterà domani sulle regioni tirreniche e al Sud, dove sono previste piogge intense.

Venerdì, infine, massima attenzione nelle regioni meridionali e al Nordest. Queste le previsioni per i prossimi giorni dei meteorologi, che fanno anche un bilancio delle precipitazioni a Carrara, dove in 3 ore sono caduti 200 millimetri di pioggia, la stessa quantità di un mese intero.

«Vivremo ancora – affermano gli esperti del Centro Epson Meteo – ore critiche a causa dell’intensa perturbazione che si sta spostando molto lentamente verso est e interessa insistentemente molte delle nostre regioni. Lunga quasi 5000 km, parte dal nord della Russia, attraversa il Baltico, l’Europa centrale, l’Italia arrivando fino in Algeria».

In particolare oggi sono a rischio nubifragi il Triveneto, la Lombardia occidentale, la Toscana, il Lazio e il nord della Campania. Domani la perturbazione, sempre secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo, farà fatica ad avanzare verso est e insisterà sulle regioni centrali tirreniche.

Si avranno dunque precipitazioni diffuse e intense su regioni di Nordest, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna (sull’Isola piogge in esaurimento dal pomeriggio). Le piogge, inizialmente isolate nei settori ionici di Puglia e Calabria, dal pomeriggio si intensificheranno sui settori ionici delle due regioni, in estensione poi anche a Basilicata, Campania e Sicilia. Venerdì, infine, sono previste piogge intense e abbondanti in Veneto, Friuli Venezia Giulia, zone tirreniche tra bassa Toscana, Lazio e alta Campania, versanti ionici del Sud (Puglia meridionale, Golfo di Taranto, Calabria ionica e Sicilia).

ANAS: DISAGI ALLA CIRCOLAZIONE IN MOLTE ZONE D’ITALIA – La forte ondata di maltempo che ha colpito diverse regioni d’Italia sta creando disagi alla circolazione in alcuni tratti stradali. Lo rende noto l’Anas. In particolare, la strada statale Aurelia è provvisoriamente chiusa tra le province di Massa Carrara e La Spezia per l’esondazione del torrente Parmignola.

Gli utenti possono utilizzare come alternativa l’autostrada A12 tra i caselli di Carrara e Sarzana. Sono in corso le operazioni per la rimozione del materiale che si è riversato sul piano viabile, per consentire la riapertura del tratto al più presto. In Piemonte, sulla strada statale 21 “della Maddalena” il traffico è provvisoriamente bloccato in entrambe le direzioni a causa di un mezzo pesante intraversato tra Argentera e il confine di Stato (al km 56,8), in provincia di Cuneo.

Sul posto è presente il personale dell’Anas e stanno intervenendo i Vigili del Fuoco per rimuovere il mezzo. A causa delle condizioni meteo avverse, inoltre, permane la chiusura disposta dalle Autorità francesi, ai soli mezzi con rimorchio o semi-rimorchio di massa superiore a 19 tonnellate, della RD 900 (continuazione della strada statale 21 in Francia). In Valle d’Aosta è in atto una nevicata sulla strada statale 26 “della Valle d’Aosta” tra il km 150 e il km 156, presso il Colle del Piccolo San Bernardo, e sono operativi i mezzi spazzaneve. In Toscana, la strada statale 63 “del valico del Cerreto” è provvisoriamente chiusa nel comune di Fivizzano (Massa Carrara) in entrambe le direzioni a causa di una frana al km 18,900.

In Campania, la strada statale 163 “Amalfitana” è provvisoriamente chiusa al km 26,500 nel comune di Amalfi, in provincia di Salerno, per una caduta di massi sul piano viabile. Il traffico in entrambe le direzioni è deviato sulla ex strada statale 366 “Agerolina”.

X