Quantcast

Abruzzo martoriato, Balducci: «Stop ai tagli»

«L'Abruzzo è la regione che paga il maggior contributo in termini di tagli sul territorio di presidi pubblici e articolazioni amministrative». Lo afferma il Consigliere regionale del PD, Alberto Balducci, che commenta l'approvazione della risoluzione, di cui è il primo firmatario, che impegna il Presidente della giunta regionale, Luciano D'Alfonso, ad attivarsi affinché sia evitata la soppressione del Provveditorato regionale dell'Amministrazione penitenziaria.

Il provvedimento è stato sottoscritto da tutti i Capigruppo e approvato all'unanimità dall'Assemblea regionale.

«Dopo il ridimensionamento del Centro Meccanizzazione postale di Pescara e la soppressione dell'Ispettorato territoriale per lo sviluppo economico Abruzzo e Molise di Sulmona, la nostra regione - osserva ancora Balducci - rischia di perdere il Provveditorato regionale dell'Amministrazione penitenziaria. La considero una scelta sbagliata. I tagli programmati dal Governo centrale, lentamente, stanno riducendo il patrimonio sociale, economico e produttivo del territorio, se consideriamo l'indotto occupazionale e finanziario che ruotano attorno ai presidi delle amministrazioni pubbliche decentrate. Lo spirito della risoluzione approvato dal Consiglio regionale - conclude Alberto Balducci - è quello di evitare l'impoverimento sociale del nostro territorio».