L’assassino dell’orso colpito da un altro orso

Nuova incursione di un orso nel pollaio dell'uomo di Pettorano sul Gizio, nell'aquilano, indagato per avere ucciso a colpi di fucile un plantigrado con cui qualche giorno prima aveva avuto un incontro ravvicinato.

É accaduto l'altra notte quando l'orso si é introdotto nel suo pollaio uccidendo le sette galline acquistate dopo la razzia che 15 giorni fa è costata la vita ad un giovane maschio di orso, trovato morto lungo una pista ciclabile della zona.

La notte scorsa, inoltre, il plantigrado - non si sa se lo stesso o il secondo esemplare rimasto in zona, dopo l'uccisione di quindici giorni fa - é tornato alla carica facendo visita a un altro pollaio, questa volta nella frazione di Vallelarga, dove ha ucciso dieci galline.

«Siamo preoccupati per una situazione che sta diventando sempre più pericolosa - ha dichiarato il portavoce del comitato per l'allontanamento dell'orso da Pettorano sul Gizio - sia per i residenti sia per gli stessi animali. La sera la gente non esce più di casa per paura di imbattersi in un orso e non vorremmo che l'esasperazione portasse qualcuno a sparare di nuovo. Ci sono precise responsabilità da parte delle Istituzioni preposte che non riescono a governare una situazione pericolosissima lasciando tutto in mano alla sorte».