IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Boato mette a soqquadro la Marsica

Tremano ancora una volta i vetri delle abitazioni marsicane. Quella che pareva essere, sotto tutti i punti di vista, una forte scossa di terremoto, dato il boato che si è udito e percepito distintamente, si è rivelata poi una violenta onda d’urto provocata dal passaggio di un aereo militare nelle zone marsicane.

Un forte boato, infatti, è stato avvertito a ridosso delle 14 in varie zone della Marsica, da Avezzano a Tagliacozzo e ha provocato un temuto allarme.

Come si apprende da [i]Il Centro[/i], sono state varie le chiamate ai vigili del fuoco. In realtà, dalle prime verifiche fatte, si è trattato, come suddetto, del passaggio di due aerei militari che avrebbero oltrepassato il muro del suono provocando il boato.

Molti temevamo, forse, la ripetizione della terribile tragedia tagliacozzana. Nulla di preoccupante, per il momento.

PERCHE’ DUE AEREI MILITARI? Un A320 della libanese Mea (Middle East Airlines) in volo da Ginevra a Beirut scortato da due caccia dell’aeronautica militare è stato fatto atterrare a Fiumicino per un allarme bomba.

A renderlo noto è [i]Repubblica.it[/i]. L’aeromobile è stato posteggiato in una zona isolata dell’aeroporto romano dove due piste sono rimaste chiuse durante le operazioni di atterraggio di emergenza. Secondo alcune testimonianze è stato sentito un boato probabilmente dovuto al superamento del muro del suono da parte dei due Eurofighter dell’aeronautica militare nella zona tra Tivoli, Guidonia e Castel Madama.

Stando alle prime ricostruzioni, quando l’aereo stava sorvolando lo spazio aereo italiano, il comandante del volo ha chiesto di poter atterrare a Fiumicino per motivi di sicurezza: l’ok sarebbe giunto quando l’A320 era già all’altezza di Taranto, in Puglia. A quel punto, il velivolo ha invertito la rotta, con destinazione il ‘Leonardo da Vinci’.

A far scattare l’allarme, è stato un bagaglio di cui non era stato riscontrato a bordo il legittimo proprietario. In corso controlli da parte degli artificieri della polizia frontiera. Dopo l’atterraggio, l’aereo è stato circondato dalle forze dell’ordine. Secondo quanto riferiscono testimoni presenti sul posto, nell’area in cui si trova l’aereo – la piazzola 846 – ci sarebbero anche diversi cecchini. Al momento gli artificieri non avrebbero trovato nulla di sospetto a bordo.

Diversi voli in partenza stanno subendo ritardi. I passeggeri del volo al momento si trovano nella zona dell’aeroporto dedicata ai servizi sanitari. Qui sono assistiti dal personale dello scalo.

[url”Torna alla Home Targato Az”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X