IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Rugby, scelto il nuovo condottiero

L’Aquila Rugby Club annuncia il nuovo tecnico, che guiderà la squadra nel campionato di Eccellenza 2014-2015. Si tratta di Massimo Di Marco.

La società ringrazia Nanni Raineri per il lavoro svolto, ricordando che il tecnico sarà in panchina anche sabato 23 agosto, in occasione del IV “Memorial Lorenzo Sebastiani”.

Per Massimo Di Marco (classe 1962) si tratta di un ritorno. Il tecnico aquilano, infatti, ha già allenato i neroverdi dalla stagione 2008-2009 alla stagione 2011-2012. Ha avuto esperienze anche nell’area tecnica del Rugby Udine, nel Cus L’Aquila e nella Polisportiva L’Aquila, di cui ha allenato la under 18 nel corso della scorsa stagione.

«E’ stata una scelta di cuore – afferma il nuovo coach – affronto questa nuova esperienza con l’entusiasmo e la passione che mi ha sempre contraddistinto».

Il primo incontro tra l’allenatore e la squadra sarà in occasione dell’allenamento di lunedì 25 agosto. Con Di Marco arriverà nello staff anche Massimo Alfonsetti, specialista degli avanti.

Si muove anche il mercato dell’Aquila Rugby Club. La società ufficializza l’ingaggio del mediano di mischia Simon Picone. Si tratta di un innesto di qualità per il XV neroverde. Picone (classe 1982, 180 cm x 88 kg) è un giocatore di caratura ed esperienza: esordio con meta nella massima serie con il Rugby Roma (nel 2000), ha militato dal 2002 al 2012 nel Benetton Treviso, vincendo 5 scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa d’Italia. Vanta 23 caps (e una meta contro l’Inghilterra nel 2008) con la maglia della nazionale italiana, con la quale ha esordito a 22 anni nel Sei Nazioni 2004. Picone è stato acquistato dal Viterbo, club con cui è cresciuto e dove ha militato la scorsa stagione.

«Sono contento di essere arrivato all’Aquila – afferma – qui ho il piacere di ritrovare giocatori che conosco, come Simone Matzeu, che è anche mio cognato. Ho voglia di rimettermi in gioco per un’altra stagione in Eccellenza, in un club storico, che ha sempre fatto parte del rugby che conta. E’ un piacere giocare con i colori neroverdi».

X