IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Castel di Ieri Rock Nights

di Giovanni Baiocchetti

Tredicesima edizione del “Castel di Ieri Rock Nights“, un appuntamento con la musica dei grandi che hanno fatto la storia del rock organizzato dall’omonima associazione culturale dal 20 al 22 agosto nel borgo immerso nel verde del Parco del Sirente.

Novità di quest’anno? Una raccolta fondi innovativa via internet. In un periodo come questo, si sa, non è facile trovare tanti finanziamenti e sponsor come poteva essere magari dieci anni fa. E allora, l’associazione “Castel di Ieri Rock Nights” è ricorsa ad uno strumento chiamato “crowdfunding” o “finanziamento collettivo”, un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.

Nello specifico di questa manifestazione, grazie al sito musicraiser.com (dove chiunque in Italia e all’estero può vedere cosa stai facendo e inviare somme di denaro), sono stati raccolti circa duemila euro.

Festa salva, dunque, anche se gli stessi organizzatori spiegano la filosofia da mettere in pratica in queste occasioni: «fare come se quella in corso fosse l’ultima edizione; poi, tutto quello che arriverà in futuro sarà un di più».

In quanto al calendario, dunque, tre giorni di musica con ingresso libero alle 21.

Si comincia mercoledì 20 agosto, con il tributo ai R.E.M. del gruppo Drive e il tributo a Bruce Springsteen di Joe Castellani & the Adriatic Devils, in una specie di rievocazione del tour “Vote for Change” che proprio dieci anni fa vide i due “originali” suonare insieme per sostenere la candidatura di John Kerry alla presidenza USA.

Seconda serata, quella di giovedì 21 agosto, dedicata alla musica italiana: gli Olotropica presenteranno un repertorio che affianca a grandi classici dei nostri cantautori alcuni brani originali; seguirà l’atteso ritorno di “Caro De Andrè” con l’omaggio all’indimenticabile Fabrizio.

Chiusura venerdì 22 con i Moonlight Drive e il loro tributo ai Doors oltre alla musica degli U2 con il gruppo “Zen Garden”, una band di fama internazionale (ieri erano in concerto a San Pietroburgo).

Il tutto sarà accompagnato, come sempre, dagli immancabili arrosticini e birra.

X