IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Pizzoli in festa in un tempo medievale

Il prossimo 14 e 15 agosto si svolgerà a Pizzoli la prima festa medievale : “Terrae Piczulum”.

Un tuffo nella storia tra nobili cavalieri, gentili dame, danze, spettacoli e giochi medievali.

La manifestazione, promossa dalla Pro Loco “Le tre Montagne” in collaborazione con la Parrocchia di S. Stefano che festeggia il 50° della Chiesa parrocchiale, vedrà il centro del paese di Pizzoli trasformarsi in un villaggio medievale.

Le vie e le piazze del centro ospiteranno il mercato, giochi per i più piccoli e tante punti ristoro per mettersi a tavola e assaporare il buon cibo legato alla tradizione locale.

Il 14 agosto alle ore 16 saranno inaugurate le varie mostre visitabili nel centro del paese e l’accampamaento medievale. Alle 18 ci sarà uno spettacolo inaugurale e, a seguire, la celebrazione della Messa da parte dell’Arcivescovo Giuseppe Petrocchi alle 18,30 in occasione del giubileo della parrocchia.

Alle 19.30 saranno aperti gli stand gastronomici che permetteranno di gustare, tra gli altri, piatti come la pasta all’amatriciana, le pizze fritte, la porchetta e anche i famosi “Ranati” di Barete ovvero le virtù teramane rivisitate dalla nostra tradizione culinaria. La serata sarà allietata dai giovani del “TRIO 99”.

Il 15 agosto, a partire dalle ore 17 si avrà la possibilità di esercitarsi con il tiro con l’arco, alle 18 assistere allo spettacolo dei falconieri e degli sbandieratori che ricreeranno il clima tipico delle feste medievali nel centro di Pizzoli. Alle 19 grande spettacolo con il “Palio del Castellano” che vedrà contendersi due squadre rappresentative delle due grandi frazioni del Comune: Pizzoli e Marruci. Alle 19.30 verranno aperti gli stand gastronomici e la serata sarà allietata dall’intrattenimento musicale de “La strana coppia”.

Il 17 agosto alle ore 21 un concerto delle Cantrici di Euterpe chiuderà la prima edizione della festa medievale pizzolana.

L’Associazione “Uomini d’Arme della Città di L’Aquila” ha curato la parte storica della manifestazione, attraverso la ricostruzione del borgo, con arti, mestieri e costumi, che ricalcano perfettamente la realtà storica del XIII secolo.

«Mi auguro – ha dichiarato la presidente della Pro Loco Maria Curtacci – che il nostro paese possa essere letteralmente invaso dai pizzolani ma anche dagli aquilani e dagli abitanti degli altri paesi del comprensorio che potranno fare per la prima volta un tuffo nel passato all’insegna del divertimento e dell’amicizia. Tutti saranno nostri graditissimi ospiti».

X