IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: Pagliari e Di Nicola ai microfoni

di Claudia Giannone

Grande soddisfazione per l’incontro che ha visto L’Aquila Calcio passare il primo turno di Coppa Italia. A parlarne al termine dell’incontro, il mister della squadra Giovanni Pagliari.

«C’è stata una grande voglia di vincere. Non abbiamo sofferto più di tanto, nonostante gli avversari avessero una squadra molto importante e con buoni giocatori. Ma devo dire che tutti hanno avuto voglia di mettersi in mostra, anche i giovani, come ad esempio De Francesco».

{{*ExtraImg_212611_ArtImgRight_300x200_}}

«Dobbiamo migliorare alcuni punti, come i momenti di non possesso – ha aggiunto – e dobbiamo trovare degli equilibri ben precisi. Ma in fondo siamo insieme da venti giorni, la squadra deve abituarsi ai nuovi ritmi. Ma abbiamo conquistato un obiettivo molto importante: la partita contro il Bologna. Sono davvero felice per i ragazzi, perché hanno fatto un buon ritiro».

Rimane tempo per una breve riflessione sul prossimo turno da disputare contro il Bologna, retrocesso in serie B proprio nel corso della passata stagione.

«È un traguardo storico per la squadra, ma anche per me. Da giocatore sono stato a Bologna, ma da allenatore non ho mai vissuto questa esperienza. Spero in una bella figura, i ragazzi ce la metteranno tutta, anche se tra le due squadre c’è differenza di categoria».

Ad aggiungere qualcosa alle sue parole, è il direttore dell’area tecnica Ercole Di Nicola.

«Bisogna soffrire per riportare a casa un risultato importante, questa ne è la prova. Bologna è un importante risultato per noi, un altro mattone che posizioniamo nella rinascita rossoblù».

«Ho visto delle geometrie perfette e dei giocatori già in palla a livello tattico e tecnico. Ovviamente è stata una partita sotto ritmo – ha affermato il ds – ma questo migliorerà con il tempo. Sono partite da giocare più per il gusto del gioco stesso che per dare una precisa valutazione. Anche quest’anno, come lo scorso, daremo grandi soddisfazioni e grandi sorrisi».

La battuta di chiusura è ovviamente sul momento di calciomercato, che sta promettendo ai rossoblù due giocatori uruguaiani e molte altre novità.

«Noi non stiamo di certo con le mani in mano, lavoriamo ventiquattro ore su ventiquattro per migliorare quelle che sono le prerogative di questo gruppo. Prima della fine del mercato, faremo qualcos’altro. Per ora, godiamoci questo momento di grande soddisfazione, perché credo che L’Aquila quest’anno possa far vivere grandi emozioni».

X